Oggi l’ultimo saluto a Davide Olivieri, operaio di 22 anni morto per un incidente con un muletto. Nei prossimi giorni uno sciopero per dire basta alle morti sul lavoro

mercoledì 13 giugno 2018 / Attualità
incidente mortale lavoro edilizia Asti

Oggi, 13 giugno, si svolgeranno i funerali  di Davide Olivieri, l’operaio di 22 anni che ha perso la vita in seguito a incidente sul lavoro alla SLI di Vignole B.ra (Al). Le esequie si svolgeranno  alle ore 15,30 presso la Parrocchia di S. Giorgio a SARISSOLA (frazione di BUSALLA – GE) Via alla Chiesa 14.
La Cisl di Alessandria-Asti partecipa con grande dolore al lutto che ha colpito la famiglia e gli amici di Davide, mancato il 7 giugno dopo aver avuto un grave incidente  con un muletto all’interno dell’azienda SLI (Società Internazionale Lubrificanti) di Vignole Borbera (AL).

Il giovane era stato subito soccorso e trasportato d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale di Alessandria, avendo riportato gravi lesioni al torace e alle gambe, situazione poi peggiorata in seguito a complicanze durante l’operazione.
“Non si puo’ continuare a morire di lavoro. Ancora un morto, ancora una giovane vita spezzata che allunga quella che ormai va assumendo le dimensioni di una strage“,  ha commentato a caldo Claudio Cavallaretto a nome della Femca Cisl territoriale, che rappresenta i lavoratori dipendenti del settore chimico.
“Di fronte all’aumento degli incidenti mortali sul lavoro che ogni giorno portano tragedie e lutti nelle famiglie, insistiamo nel dire che la sicurezza sul lavoro è un diritto e deve diventare la priorità del Paese, è necessario uno sforzo condiviso per rafforzare prevenzione, a partire proprio piu’ giovani, e la sensibilizzazione di tutto il mondo del lavoro. Lo abbiamo ricordato in occasione del Primo Maggio, nelle recenti mobilitazioni nelle piazze e non ci stancheremo di farlo ogni singolo giorno, dentro e fuori tutti i luoghi di lavoro”, le parole di Marco Ciani, Segretario generale della Cisl Alessandria Asti, che si stringe al dolore della famiglia del giovane operaio.

Anche la FeLSA Cisl Piemonte, federazione di categoria che rappresenta i lavoratori atipici, si unisce al dolore della Cisl e della Femca per questo tragico incidente.
“Siamo profondamente colpiti ed addolorotati per la morte di Davide, che proprio recentemente aveva deciso di aderire alla FeLSA“, le prime parole di Alessandro Lotti, Segretario generale Felsa Piemonte.
In attesa di conoscere la dinamica dell’incidente, al vaglio delle autorita’ competenti, vogliamo ribadire che occorrono piu’ investimenti per la formazione di tutti lavoratori, e che la sicurezza deve restare l’elemento centrale del lavoro, insieme alle attivita’ legate alla prevenzione dei lavoratori piu’ giovani ed inesperti, sempre piu’ spesso vittime di infortuni come indicano i dati.
La Felsa Cisl territoriale e piemontese si stringe al dolore della famiglia del giovane operaio, e continuera’ ad impegnarsi con tutti gli strumenti a disposizione al fine di informare e sensibilizzare lavoratrici e lavoratori sull’importanza della prevenzione.

Le Organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero del settore dell’industria programmato nei prossimi giorni, con data ancora da fissare, chiedendo contestualmente un incontro in Prefettura per individuare misure di prevenzione più stringenti.

Categoria: , ,