NO all’impoverimento dei servizi a sostegno dei cittadini! La Cisl incontra i Sindaci dell’Ovadese per il futuro dell’Ipab “Lercaro”

martedì 31 luglio 2018 / Attualità
Zona Cisl Ovada Fp conferenza stampa lercaro
G.B. Campora, responsabile della zona Cisl ovadese con Carmen Vecchione, sindacalista Cisl Fp territoriale durante la conferenza stampa organizzata per illustrare alcune criticità del territorio

Fare rete, sinergia,  unire le forze diventano azioni importanti, se non indispensabili, per offrire tutele e servizi ai cittadini, soprattutto a coloro che si trovano in difficoltà.
Questo vale oggi più che mai, in presenza di una disponibilità limitata di risorse economiche ed umane.
L’11 luglio, presso la sala consiliare del Comune di Ovada, si è tenuto un incontro promosso dalla Cisl alla presenza del Sindaco di Ovada e dei Sindaci di tutto l’Ovadese.
Tema al centro del dibattito quello legato alla non autosufficienza ed il futuro dell’Ipab “Lercaro”di Ovada (AL).

A spiegare il motivo dell’incontro Giovanni Battista Campora, coordinatore della Zona cislina ovadese: “Abbiamo richiesto questo incontro per coinvolgere e scambiare una serie di idee e proposte con gli amministratori locali, perché riteniamo che il Lercaro debba e possa diventare un punto di riferimento centrale per accogliere le persone non autosufficienti. L’Ipab è sicuramente un valore per la città ed il territorio, per questo diventa importante convogliare al Lercaro, già ampiamente attrezzato anche per assistere i malati di alzheimer, tutte le persone non autosufficienti della zona”.

Una proposta che non va quindi a contrastare con le attività delle altre Case di riposo operanti nei vari Comuni, che continuerebbero a permettere agli anziani di restare vicini alle loro abitazioni.

“Questo – rimarca Carmen Vecchione, Cisl Funzione Pubblica Alessandria-Asti – garantirebbe la continuità e la sopravvivenza stessa di questo Ente, consentirebbe anche di evitare il ripetersi di situazioni incresciose come ritardi nel pagamento degli stipendi ai dipendenti della struttura, come avvenuto in questi ultimi mesi. Per questo riteniamo fondamentale coinvolgere tutti i Sindaci della zona, le altre case di riposo e tutti i familiari degli assistiti, perché come Cisl ci sta particolarmente a cuore la continuità del Lercaro e l’assistenza ai cittadini in difficoltà”.

I Sindaci, come confermato dai sindacalisti, hanno condiviso ed espresso giudizi positivi in merito a questa proposta.

-> Il documento inviato dalla Cisl ai Sindaci dell’Ovadese


5/5/18- Lo abbiamo ricordato ancora una volta in questi giorni, in occasione della conferenza stampa organizzata presso la sede Cisl della zona di Ovada (AL) per puntare i riflettori sulla situazione della struttura IPAB ” LERCARO” e sull’annunciata chiusura della sede territoriale dell’Agenzia delle Entrate.
“Per il futuro servono soluzioni in rete: riorganizzare gli ospiti non autosufficienti a Lercaro e gli autosufficienti negli Ipab del circondario”.
-> L’appello è lanciato da Giovanni Battista Campora, responsabile della Cisl zonale ovadese, in questa intervista realizzata dal settimanale L’Ancora : https://bit.ly/2tTAYsh
La Cisl lancia poi un altro grido di allarme sull’annunciata chiusura degli uffici dell’Agenzia delle Entrate, appello a cui si unisce il Sindaco Paolo Lantero insieme agli amministratori del territorio: “Sollecitiamo soluzioni in difesa dei cittadini e dei lavoratori, non è possibile accettare un progressivo impoverimento dei servizi“, insiste Carmen Vecchione, della CISL FP Alessandria – Asti
-> Il focus del Giornale7: https://bit.ly/2NpEp1V

Categoria: , , , , , , ,