La Federazione nazionale sicurezza (Fns) conferma Napoli segretario generale

Congressi
Congresso Fns regionale a Biella primo piano La Federazione nazionale sicurezza (Fns) conferma Napoli segretario generale

Con 20 voti su 21, Antonio Napoli è stato riconfermato alla guida della Federazione sicurezza (Fns) Cisl Piemonte che conta 2.023 iscritti. Lo ha eletto il nuovo Consiglio generale della categoria – che riunisce gli iscritti Cisl della Polizia di stato, dei Vigili del fuoco e della Polizia penitenziaria – al termine del terzo congresso che si è svolto a Sandigliano, in provincia di Biella. Con Napoli sono stati riconfermati nel ruolo di segretari regionali Antonio Mazzitelli della federazione torinese e Vincenzo Ricchiuti di quella cuneese.

Al congresso regionale della Fns, che si è svolto il 23 e 24 febbraio al Relais Santo Stefano di Sandigliano (Bi), sono intervenuti il segretario generale della Fns, Pompeo Mannone e il segretario generale della Cisl Piemonte, Alessio Ferraris. A fare gli onori di casa il segretario generale della Cisl Piemonte Orientale, Luca Caretti. I lavori congressuali sono stati aperti dalla tavola rotonda dal titolo: “Riforma Madia – revisione dei ruoli nel Comparto Sicurezza e Soccorso Pubblico, cosa cambia?” moderata da Francesco Dintrona. Oltre alla segreteria regionale della Fns – Napoli, Mazzitelli e Ricchiuti – hanno preso parte i segretari Mannone e Ferraris, Antonio Pappalardo, dirigente Centro Giustizia minorile Piemonte e Giovanni Ciccorelli del Comando dei Vigili del fuoco di Torino.

Nel commentare in tempo reale gli ultimi decreti del governo sulla Riforma della Pa targata Madia, che prevede una revisione dei ruoli delle forze di polizia e la riorganizzazione dei vigili del fuoco, il segretario nazionale Mannone ha espresso apprezzamento per le decisioni del Consiglio dei Ministri riguardo al finanziamento dei riordini delle carriere del comparto sicurezza e difesa. “Valutiamo positivamente – ha detto Pompeo Mannone – la scelta riguardante le risorse destinate ai Vigili del fuoco e il riordino delle carriere del comparto. Consideriamo questi provvedimenti un passo in avanti verso la parificazione retributiva del corpo dei Vigili del fuoco con le forze dell’ordine, un traguardo importante che intendiamo quanto prima raggiungere. Il tempo che ci separa dal provvedimento finale ci consentirà nei vari comparti di migliorare i testi approvati con l’apporto anche delle Commissioni parlamentari e favorire finalmente le condizioni del personale impiegato in servizi così strategici per la sicurezza e il soccorso. Altro obiettivo da raggiungere sarà il sensibile e da tempo auspicato aumento degli organici”.

Intervenendo alla tavola rotonda, il segretario generale della Cisl Piemonte, Alessio Ferraris ha spiegato che “Vista l’importanza che riveste una riforma della Pubblica amministrazione in un paese come il nostro, dove dobbiamo fare produttività di sistema e non soltanto in azienda, sarebbe stato meglio affrontare alcune questioni per via gestionale e contrattuale e non per legge. Questo avrebbe sveltito un iter che rischia di diventare lungo molti anni. Con i 15 decreti legislativi, altrettanti regolamenti di attuazione e numerose circolari interpretative c’è il rischio di vedere i frutti di questa riforma troppo in là nel tempo. Aspetto positivo, che va evidenziato, è invece il via libera alla stagione dei rinnovi contrattuali dei pubblici dipendenti”.

Prima del congresso regionale Fns si sono svolte le assise territoriali che hanno eletto le nuove segreterie. A Torino, Antonio Mazzitelli è il nuovo segretario generale. Prende il posto di Antonio Angioino e sarà affiancato da Pio Giovanni Filippone e Igor Locoro; a Cuneo riconfermato Vincenzo Ricchiuti, coadiuvato da Sergio Vale e Fabrizio Malabocchia; nel Piemonte Orientale riconferma anche per Maurizio Caruso, segretario generale, e di Salvatore Mangione e Paolo Rigolone in segreteria; infine ad Alessandria-Asti rielezione anche per Gianpiero Ferasin, con Salvatore Gervasi e Luigi Foggia.

“Con orgoglio e soddisfazione – ha sottolineato nella sua relazione il segretario generale della Fns Piemonte, Antonio Napoli – constatiamo che a ogni congresso si afferma sempre di più la coraggiosa proposta fatta alla Confederazione da Pompeo Mannone, allora segretario generale del Sinalco, di realizzare la Federazione nazionale della Sicurezza. E con altrettanta soddisfazione apprezziamo la volontà della Cisl di abbandonare il progetto di accorpamento che avrebbe coinvolto anche la Fns perché, se portato avanti, avrebbe ingenerato nei lavoratori della categoria insicurezza e scollamento”. Per il segretario Ferraris, il congresso regionale della federazione: “E’ stata l’occasione per approfondire la conoscenza di un mondo di cui si parla troppo poco rispetto all’importanza che riveste per il Paese. Ho conosciuto persone competenti, cisline e genuine”.

Rocco Zagaria

(Alcune foto sono di Fabrizio Pecorini)

 

 

 

 

Tag: , , , ,

Categoria: