Gas-Acqua, venerdì 17 sciopero per il rinnovo del contratto. Presidio regionale, dalle ore 10 alle ore 12, davanti sede Confservizi

Attualità
Contatore acqua primo piano Gas-Acqua, venerdì 17 sciopero per il rinnovo del contratto. Presidio regionale, dalle ore 10 alle ore 12, davanti sede Confservizi

Gas-Acqua, venerdì 17 sciopero di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil per il rinnovo del contratto dopo la rottura delle trattative. Sono interessati all’astensione dal lavoro oltre 45 mila lavoratori, in attesa di rinnovo dal 31 dicembre 2015. Iniziative sono in programma in tutta Italia. A Torino è previsto un presidio regionale dalle ore 10 alle ore 12, davanti alla sede di Confservizi Piemonte, in corso Siccardi 15. Per i sindacati dalle controparti sono arrivate proposte inaccettabili e dopo l’esito negativo del tentativo di conciliazione al ministero del Lavoro, Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil, oltre allo sciopero, hanno dichiarato lo stato di agitazione con conseguente sospensione di ogni prestazione straordinaria, unitamente al blocco delle relazioni sindacali in tutto il settore. “È inaccettabile che dopo 14 mesi di trattative le proposte delle associazioni imprenditoriali siano del tutto sproporzionate e peggiorative, sia sotto il profilo normativo, che sotto l’aspetto salariale”, dicono Emilio Miceli, Angelo Colombini, Paolo Pirani, rispettivamente segretari generali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil.

 

Tag: , , , ,

Categoria: , ,