Gabriella Pessione riconfermata al vertice della Femca Cisl Piemonte

Focus
Gabriella Pessione riconfermata al vertice della Femca Cisl Piemonte
Con 32 voti su 33, Gabriella Pessione, è stata rieletta oggi segretaria generale della Femca Cisl Piemonte, al termine del VI congresso regionale che si è svolto nelle giornate di mercoledì 12 e di giovedì 13 gennaio 2022, all’hotel Gallia di Pianezza, in provincia di Torino. Pessione – che sarà affiancata in segreteria regionale da Barbara Piva e Giovanni Rossetti, entrambi riconfermati – guiderà una federazione che raggruppa in regione circa 7mila iscritti tra i lavoratori dei comparti tessile, chimico ed energia.
Slogan dell’assise congressuale, che ha visto la partecipazione di 54 delegati provenienti da tutta la regione e in rappresentanza dei tre comparti: “Esserci per cambiare, Cambiare per Esserci”.
Ai lavori sono intervenuti, tra gli altri, i segretari generali di Femca Cisl nazionale e Cisl Piemonte, Nora Garofalo e Alessio Ferraris, e il segretario organizzativo Femca nazionale, Giovanni Rizzuto.
Gabriella Pessione, cuneese, 48 anni, al vertice della Femca Cisl regionale da gennaio 2020, è dipendente Michelin da 2001. Inizia la sua attività in Cisl nel 2006, quando viene eletta rsu di stabilimento. Tre anni dopo, nel 2009, entra nella segreteria territoriale della Femca cuneese di cui diventa segretaria generale nel dicembre 2012. Prima di diventare segretaria generale della federazione regionale nel gennaio 2020, ricopre per tre anni, dal 2017 al 2020, il ruolo di componente di segreteria.

“Il Piemonte – ha detto Gabriella Pessione subito dopo la sua rielezione – è un territorio ampio e diversificato. Lavorare in squadra e in armonia è fondamentale per ottenere risultati soddisfacenti per chi rappresentiamo. Fare il sindacalista è un compito difficile e in questo periodo di pandemia lo è ancor di più. Per questo voglio ringraziare in modo particolare tutti i delegati e gli attivisti della nostra federazione, che in questa fase così complicata si prendono carico delle paure e dei problemi dei loro colleghi sui posti di lavoro. La loro dedizione e il loro impegno ci rendono orgogliosi di appartenere alla grande famiglia Cisl”.

Il VI congresso regionale della Fema Cisl ò stato concluso dall’intervento della segretaria generale della Femca Cisl, Nora Garofalo. “Manca – ha detto la segretaria generale Femca -, e noi lo diciamo da tempo, una vera politica energetica per il Paese. Siamo completamente dipendenti dall’estero per i nostri approvvigionamenti. Il problema non è come usiamo l’energia ma come la produciamo”. Nelle conclusioni Garofalo ha toccato tutti i principali temi che sono stati al centro del dibattito congressuale: dalla questione di genere alla sicurezza, dalla digitalizzazione alla transizione ecologica, dal rinnovo dei contratti scaduti (chimico, gas e acqua ed energia) ai giovani, dalle politiche attive (con un ruolo centrale della formazione continua) alla partecipazione del sindacato ai processi decisionali a ogni livello.
Il giorno prima è intervenuto anche il segretario generale Cisl Piemonte, Alessio Ferraris. “Ho apprezzato molto – ha detto Ferraris ai congressisti della Femca regionale – sia la relazione della vostra segretaria generale Gabriella Pessione sia il dibattito che ne è scaturito. Un dibattito davvero stimolante che ha visto protagonisti molti giovani delegati”. Ferraris ha parlato di Pnrr e delle transizioni digitale, energetica ed ecologica in esso contenute, di legge di bilancio, pensioni, sistema produttivo italiano ed internazionale. L’ultimo tema toccato dal segretario regionale Cisl è stato quello della partecipazione. “È un tema dirimente – ha concluso Ferraris – che coinvolge vari aspetti della nostra società. Per la Cisl è un valore fondante ma anche una occasione di cambiamento come recita lo slogan del congresso”.
Rocco Zagaria

Categoria: