Focus Cisl Torino Canavese su Osservatori Cisl Contrattazione-Rappresentanza-Sociale e Portale Aida

sabato 12 novembre 2016 / Servizi

Le prospettive della contrattazione, le funzioni e l’utilizzo di Ocsel (Osservatorio contrattazione di secondo livello), la banca dati Aida Cisl e il ruolo degli Osservatori su rappresentanza e sociale sono stati gli argomenti al centro della giornata seminariale promossa dalla Cisl Torino-Canavese.
“Alla luce delle recenti intese con Confindustra e Governo – ha sottolineato il segretario generale territoriale, Domenico Lo Bianco, introducendo i lavori del focus – il ruolo della contrattazione ne esce rafforzato, investendo il sindacato di nuove responsabilità. La contrattazione si conferma, quindi, una strordinaria opportunità per compiere quel salto culturale e innovativo di cui il Paese ha bisogno, favorendo la ripresa economica e sociale. Anche il sindacato è chiamato a fare la sua parte nel recuperare terreno sul piano della produttività, della competitività e dell’inclusione sociale. E allora diventa necessario promuovere la diffusione e l’utilizzo di strumenti di sostegno all’attività contrattuale dei nostri delegati, quadri e dirigenti, a cominciare proprio da quelli messi in campo dalla Cisl come Ocsel, la banca dati Aida e gli Osservatori su rappresentanza e sociale.”

Uliano Stendardi, operatore confederale nazionale Cisl, ha parlato di prospettive della contrattazione e delle nuove relazioni sindacali, illustrando il ruolo degli Osservatori Cisl su contrattazione e rappresentanza.
“Per ora il Governo sembra aver allentato la minaccia di interventi invasivi di legge sui temi propri delle parti sociali – ha detto Stendardi – e nella legge di stabilità 2016 ha ripristinato l’incentivo fiscale sul salario di produttività, nell’ambito di un provvedimento innovativo che rilancia, non solo il ruolo della contrattazione, ma quello della partecipazione dei lavoratori all’organizzazione del lavoro e il welfare contrattuale. Occorre però un nuovo approccio alla contrattazione, basato sulla conoscenza e la capacità di proposta. L’accordo unitario sulle regole della contrattazione e sulla rappresentanza ha riaffermato l’importanza della contrattazione di secondo livello come fattore strategico per migliorare la competitività delle imprese e per dare maggiori opportunità salariali ai lavoratori attraverso il raggiungimento di obiettivi condivisi”.
Gli operatori nazionali Cisl Sara De Marco e Anna Rosa Munno, hanno presentato rispettivamente il portale Aida, strumento e supporto della contrattazione e le funzioni e l’utilizzo di Ocsel.
L’Osservatorio nazionale sulla contrattazione di secondo livello della CISL è uno strumento articolato di inserimento/consultazione di accordi, una rete di conoscenza, di analisi, di ricerca e di comparazione di esperienze e di soluzioni contrattuali adottate nelle aziende e nel territorio. La funzione di ricerca consente comparazioni non solo per area, settore e cronologia ma per singoli temi contrattuali (oltre 100 voci). Oggi Ocsel è una realtà che conta una rete ampia di referenti territoriali coordinati da responsabili individuati dalle USR e Federazioni Nazionali e un numero considerevole di accordi, numero costantemente in crescita cosi come costantemente in crescita è la rete dei soggetti referenti.

Infine, Alessandro Geria, operatore confederale Nazionale Cisl ha illustrato la proposta Cisl per il sociale e in modo particolare in che contesto si colloca l’attività dell’Osservatorio Sociale della Cisl.
“E’ necessario orientare e innovare la contrattazione sociale – ha detto Geria – in un modello di sviluppo equo e sostenibile e in un nuovo sistema di protezione sociale, anche alla luce dell’aumento della povertà e di nuove emergenze sociali”.
R.Z.

Categoria: