Aldo Blandino eletto al vertice della Cisl Fp Torino-Canavese

mercoledì 11 ottobre 2017 / Pubblico Impiego
Blandino Cisl Fp segreterria
Blandino Cisl Fp

Aldo Blandino è il nuovo segretario generale della Cisl Fp di Torino e Canavese. È stato eletto oggi, con 38 voti su 40, dal nuovo Consiglio Generale della federazione torinese che esce così da un periodo di commissariamento di circa otto mesi e riparte con una nuova squadra e un nuovo gruppo dirigente. Blandino sarà coadiuvato in segreteria da Tiziana Tripodi, 34 anni, del comparto Terzo settore, e Diego Truffa, 43 anni, degli Enti Locali, entrambi al loro primo incarico politico di responsabilità.

Blandino, 62 anni, funzionario di cancelleria al Tribunale di Torino e dirigente Cisl di lungo corso, ha ricoperto nella sua lunga carriera sindacale vari incarichi, quasi tutti all’interno della federazione del Pubblico Impiego. L’unica eccezione: il ruolo di componente di segreteria della Cisl di Torino-Canavese, svolto dal 2012 ad oggi, con deleghe all’amministrazione e all’organizzazione. Otto mesi fa Blandino è stato chiamato a svolgere, oltre a quella di segretario territoriale Cisl, anche la funzione di commissario della Cisl Fp provinciale, con il compito di aprire un nuovo ciclo e di costruire una nuova squadra.
Adesso guiderà una federazione di quasi 5mila iscritti con un forte radicamento nel territorio e nei posti di lavoro dei comparti Ministeri, Agenzie fiscali, Enti pubblici non economici, Enti locali, Sanità e terzo settore. Una federazione che lancia la sfida anche alla giunta di Chiara Appendino e agli amministratori del territorio su riorganizzazione degli enti e partecipazione dei lavoratori e miglioramento dei servizi.

“Vogliamo continuare ad essere il punto di riferimento dei lavoratori dei servizi pubblici – ha dichiarato il neo segretario generale Cisl Fp Torino-Canavese, Aldo Blandino -, a partire da quelli che nel nostro territorio si trovano oggi in condizione di maggiore difficoltà. Il nostro sforzo sarà concentrato sui posti di lavoro. Guardiamo al futuro con ottimismo, puntando sul ricambio generazionale al nostro interno e una organizzazione più social, ma senza dimenticare il rapporto frontale con le persone e soprattutto con i giovani”. 

Al congresso straordinario della Cisl Fp Torino-Canavese hanno partecipato i segretari territoriale e regionale Cisl, Domenico Lo Bianco e Alessio Ferraris, il commissario regionale Cisl Fp, Mauro Giuliattini e i segretari confederali Cisl, Maurizio Petriccioli e Giovanna Ventura.

Petriccioli, che è anche il commissario nazionale della federazione, ha indicato le nuove priorità del sindacato, a partire dalla mobilitazione per il rinnovo dei contratti e la Legge di Bilancio che si svolgerà in tutta Italia sabato 14 ottobre. “Vogliamo rigenerare il sindacato a partire di luoghi di lavoro – ha spiegato Petriccioli, candidato alla segreteria generale della federazione del Pubblico Impiego che tra una settimana terrà il suo congresso straordinario nazionale a Milano – per stare vicino alle persone e costruire insieme un vero sindacato di prossimità”. Sul rinnovo del contratto dei Pubblico impiego, Petriccioli ha detto di essere ottimista: “Siamo vicini alla meta. La prossima settimana sarà presentata dal governo la Legge di stabilità e per noi sarà il momento della verità”.

Anche il segretario generale della Cisl Torino – Canavese, Mimmo Lo Bianco, ha garantito “Sostegno e massima collaborazione alla federazione, a partire dalla vertenza sul rinnovo del contratto e sulle principali questioni aperte che riguardano la Sanità, il welfare e la Pubblica Amministrazione”. Per il segretario regionale Cisl, Alessio Ferraris: ” Ritrovare una casa comune in tempi rapidi è certamente un elemento importante per tutta la Cisl. Adesso dobbiamo concentrarci sul rinnovo del contratto e sulle elezioni per le rsu che si svolgeranno in primavera”. Anche la segretaria confederale Cisl, Giovanna Ventura, ha voluto esserci all’appuntamento torinese. “La Fp Cisl Torino-Canavese è la mia federazione di provenienza. Qui ci sono le mie radici sindacali, le origini della mia storia, prima di militante e poi di dirigente Cisl. Questo congresso è certamente un momento di svolta per questa federazione che, sono certa, saprà esprimere non solo un gruppo dirigente di qualità, garantendo il ricambio necessario, ma anche di guardare al futuro con ottimismo e speranza”.

Rocco Zagaria

 

Tag: , , ,

Categoria: ,