Terzo Valico, due operai gravemente feriti nel cantiere di Arquata Scrivia (AL). Ennesimo appello della Filca Cisl Alessandria-Asti: “La sicurezza sul lavoro resta la priorità”

mercoledì 30 maggio 2018 / Attualità
Terzo valico incidente alessandria
La Cisl chiede di intensificare gli sforzi e porre in essere tutte le misure per garantire l’incolumità dei lavoratori

Martedì 29 maggio, alle ore 20.00 nel cantiere Toto-Seli del Terzo Valico ad Arquata Scrivia (AL), si è verificato un grave incidente che ha causato il ferimento di due operai, colpiti con violenza da alcuni conci pesanti diverse tonnellate, blocchi di pietra utilizzati per il rivestimento delle gallerie che i due lavoratori erano intenti a caricare su un mezzo.

Non conosciamo ancora la dinamica dell’incidente ma chiediamo a tutte le imprese subappaltanti impegnate nel Terzo Valico di intensificare gli sforzi e porre in essere tutte le misure per garantire l’incolumità dei lavoratori, che è la priorità, spiegano PierLuigi Lupo, Segretario generale Filca Cisl Alessandria-Asti (lavoratori edili e affini), e Franco Parisi, operatore Filca territoriale.

Gli operai non sono in pericolo di vita ma entrambi hanno riportato fratture in diverse parti del corpo.

 “Chiediamo alla stazione appaltante, le Ferrovie, ed al Consorzio Cociv, affidatario dei lavori, di vigilare affinché queste misure siano adottate. Il sindacato, come sempre, è assolutamente disponibile a collaborare attraverso tutte le figure preposte alla sicurezza, come gli Rls, gli Rlst e gli Rsu“. “Infine – rimarcano i sindacalisti – un altro elemento da tenere in considerazione è che uno dei due lavoratori coinvolti nell’incidente compirà 66 anni dopodomani: non ci stancheremo mai di ripetere che dopo una vita nei cantieri, alla prese con un lavoro faticoso ed usurante, gli over 60 hanno diritto ad andare in pensione prima e senza penalizzazioni. L’Ape sociale in questo senso è un primo provvedimento utile, ma è necessario allargare le maglie per consentire a quanti più edili di andare in pensione anticipatamente e senza perdite economiche”.

Sull’incidente è intervenuto anche il segretario nazionale Ottavio De Luca, a nome delle Filca Cisl Liguria e Piemonte: “Il grave incidente sul lavoro avvenuto questa mattina è la dimostrazione che la sicurezza sul lavoro resta una priorità non solo nelle piccole imprese e nei piccoli cantieri, ma anche nelle realtà più strutturate. È necessario da subito che ognuno dei soggetti coinvolti in questa opera strategica per l’Italia metta in campo tutti gli strumenti idonei per garantire la sicurezza dei cantieri, e quindi la dignità degli oltre 2.000 lavoratori che saranno impegnati”.

L’attenzione della Cisl resta alta sul tema sicurezza e prevenzione: solo pochi giorni fa è stata organizzata un campagna informativa con assemblee in molti luoghi di lavoro, al fine di sensibilizzare lavoratrici e lavoratori di tutti i settori in seguito ai tanti, troppi infortuni e decessi avvenuti nelle ultime settimane.

Categoria: , , ,