Sciopero riuscito alla Pininfarina Engineering, Fim Cisl: “Ritirare i licenziamenti”

mercoledì 28 ottobre 2020 / Attualità
Pininfarina Engineering

Oggi davanti i cancelli della Pininfarina S.p.A. di Cambiano si è tenuto il presidio in sciopero della Pininfarina Engineering supportato dai colleghi di Fiom e Uilm della capogruppo S.p.A. Come FIM-CISL abbiamo illustrato i contenuti della riunione avvenuta all’AMMA e la grave situazione aziendale che è stata esposta in quella sede. I lavoratori di Pininfarina sono in primo luogo delusi dall’atteggiamento che è stato riservato loro.
Come FIM-CISL unitamente ai lavoratori chiediamo che venga ritirata la procedura di messa in liquidazione della società, che si ripristini al più presto la cassa integrazione e che si coinvolga in maniera concreta e responsabile il socio indiano Mahindra.
Abbiamo anche convenuto con i lavoratori di effettuare una verifica legale sul percorso societario che ha prodotto questo tragico risultato per i dipendenti.
Inoltre abbiamo già allertato le istituzioni locali e regionali sul dramma occupazionale e sociale che rischia di produrre questa vicenda.
Infine riteniamo irresponsabile in questo momento utilizzare la procedura di cessata attività di fatto superando il blocco dei licenziamenti che il sindacato ha ottenuto fino al 31 gennaio 2021.
Continueremo le iniziative tutti insieme per sostenere questa vertenza e perché gli errori manageriali non li paghino i lavoratori di Pininfarina Engineering.
FIM – CISL Torino e Canavese

Categoria: ,