Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil: “Riparte il lavoro al Regio, nonostante la pandemia. Rientro dal Fis il 16 novembre, ora si programmi il futuro”

mercoledì 11 novembre 2020 / Focus
Teatro Regio
Teatro Regio

“Esprimiamo soddisfazione per la conferma dell’impegno da parte del Teatro Regio di far rientrare le maestranze al lavoro il prossimo 16 novembre, nonostante il perdurare della pandemia e come stabilito nell’incontro del 26 ottobre 2020 con le segreterie regionali di SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL. Ora si dia piena attuazione a tutti gli impegni condivisi al tavolo sindacale e riparta la programmazione delle recite, che ci auguriamo presto possano tornare ad essere dal vivo. Nel frattempo, il Teatro si adoperi per trasmettere in streaming le opere previste, per far ripartire la stagione e far tornare il Teatro il punto di riferimento della vita culturale torinese e piemontese che conosciamo”.

Lo affermano i segretari regionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil, Elena Ferro, Nicola Milana e Ivano Griffone.

“Resta ferma – concludono i tre segretari regionali – la nostra richiesta di procedere all’integrazione del FIS per tutte le lavoratrici e i lavoratori coinvolti come elemento qualificante del futuro professionale e occupazionale del Teatro. Riteniamo inoltre non più procrastinabile individuare un percorso condiviso per la stabilizzazione dei tempi determinati al fine di chiudere definitivamente la stagione della precarietà che ha caratterizzato il Teatro per troppo tempo”.

Categoria: