Il futuro della manifattura a Torino: il 31 marzo confronto tra Sindacati, Associazioni datoriali e Politecnico

lunedì 29 marzo 2021 / Focus
manifattura locandina 31 marzo
manifattura locandina 31 marzo

Mercoledì 31 marzo, dalle ore 9.30 alle 13.30, si terrà in videoconferenza un confronto su: “Il futuro della manifattura a Torino”.

Per i Segretari Generali Cgil Cisl Uil Torino, Enrica Valfrè, Domenico Lo Bianco, Gianni Cortese, “è un’occasione per dare continuità alla ‘vertenza Torino Area Metropolitana’, per affrontare con determinazione le criticità che stiamo vivendo, per interrogarsi sulle prospettive future di Torino e della sua Area Metropolitana”. A partire dal mese di settembre, gli incontri promossi da Cgil Cisl Uil con le associazioni datoriali, l’arcivescovo, le fondazioni bancarie e i principali attori economici del territorio hanno messo in rilievo la necessità di fare rete, avendo come priorità l’innovazione in ogni settore per creare lavoro di qualità.

“In questo quadro – sottolineano Valfrè, Lo Bianco, Cortese – si inserisce l’iniziativa che illustra la nostra proposta nel settore manifatturiero, partendo da ciò che esiste nel territorio e dalle competenze sviluppate in questi anni: fare bene le cose è l’asset che Torino può mettere in campo per rilanciare questo comparto. Per Torino e per il Piemonte si tratta di un settore strategico, che, nelle sue diverse articolazioni (a partire dall’automotive, dal futuro di Stellantis e dall’aerospazio) può fare da traino a molti altri comparti. Telecomunicazioni, biomedicale, agroalimentare, robotica, tessile, grafica sono gli altri comparti che devono essere valorizzati. Per mantenere e rafforzare la centralità della manifattura a Torino e in Piemonte occorrono alcune pre-condizioni.

Per Cgil Cisl Uil Torino bisogna individuare le direttrici di sviluppo, ma anche percorrerle, cogliendo l’occasione, irripetibile, dell’utilizzo delle risorse del Next Generation Eu e della nuova programmazione dei fondi strutturali europei, sapendo che devono essere coerenti con la digitalizzazione e con la realizzazione di processi-prodotti compatibili con la tutela e la protezione dell’ambiente. Per i Segretari Generali torinesi “serve creare una rete solida e coesa a livello territoriale, con una visione e una capacità di reazione in tempi rapidi: fare rete e individuare una governance forte e credibile potrà permettere di incidere sulle strategie del Paese e dei gruppi che investono e decideranno di investire nella nostra Area Metropolitana”. Il confronto programmato per il 31 marzo rappresenta un’occasione di dibattito con le associazioni datoriali e con il Politecnico per la condivisione degli obiettivi e per un’attività comune volta al loro conseguimento.

LA LOCANDINA DELL’EVENTO

 

Categoria: