Due cantonieri perdono la vita in un terribile incidente sul lavoro tra Torino e Vercelli. Il cordoglio di Cgil Cisl Uil

giovedì 7 febbraio 2019 / Attualità
cantonieri
cantonieri

Questa mattina in un gravissimo incidente sul lavoro sono morti sul lavoro due colleghi, Giuseppe Butera di 63 anni e Giuseppe Rubino di 60 anni. Cgil Cisl Uil e le categorie del Pubblico Impiego, nel denunciare l’ennesimo incidente mortale nel nostro territorio, piangono i due lavoratori, dirigenti e iscritti al sindacato. Gli infortuni mortali non sono una tragica fatalità: da tempo i sindacati denunciano il forte ridimensionamento degli organici della viabilità, che sta portando ad operare in condizioni di emergenza.

L’ultimo rapporto INAIL 2018 parla di un incremento del 10% delle vittime rispetto al 2017: sono 1.133 morti sul lavoro nel 2018 (104 in più rispetto al 2017), di questi 53 in Piemonte e 19 a Torino. Queste condizioni di lavoro sono anche il frutto della pesanti riforme degli enti locali che si sono susseguite negli anni e che hanno tagliato pesantemente fondi e organici, lasciando inalterate le funzioni da svolgere. La politica, dal livello nazionale a quello locale, deve assumersi le proprie responsabilità: si rende più che mai necessaria la prevenzione attraverso un piano di intervento strutturato.

I circa 3.000 chilometri di strada, in capo alla Città Metropolitana, erano gestiti da circa 300 cantonieri, ora gli stessi chilometri sono gestiti da meno di 150 cantonieri. Da anni il sindacato chiede assunzioni e ancora non un solo cantoniere è stato assunto.

Cgil-Cisl-Uil, Fp-Cgil Fp-Cisl Uil-Fpl si stringono alle famiglie dei lavoratori uccisi mentre svolgevano con impegno il proprio lavoro. Con lo sciopero generale del 13 giugno 2018 sulla sicurezza sul lavoro, i sindacati torinesi avevano convenuto con il Prefetto di mettere in campo alcune azioni concrete, oggi più che mai necessarie.

Tutto il sindacato, che sabato mattina manifesterà a Roma, è impegnato a proseguire la vertenza per le condizioni di sicurezza sul lavoro in tutto il territorio che non può continuare a essere sottovalutata.

Categoria: