Donne protagoniste nella storia di Torino per l’Otto Marzo della Cisl territoriale

martedì 6 marzo 2018 / Attualità
Donne protagoniste a Torino-nel-Novecento-Marcella-Filippa- libro
Donne protagoniste a Torino-nel-Novecento-Marcella-Filippa

Tra le numerose iniziative che la Cisl ha messo in campo per l’Otto Marzo, segnaliamo quella della Cisl Torino-Canaverse che si svolge, giovedì 8 marzo, alle ore 15, nella sede di via Madama Cristina 50: Donne protagoniste nella storia di Torino. Racconti di un secolo di impegno per consegnarci un mondo migliore. Attraverso le narrazioni e le immagini proposte dalla storica Marcella Filippa, le testimonianze di impegno sociale, a cura di Tiziana Salmistraro, sindacalista Fnp-Cisl e Anda Hapau,  mediatrice culturale le letture di Mariella Lazzarin e Grazia Borin si eslporerà l’universo femminile nei suoi vari aspetti. L’incontro sarà introdotto dalla segretaria territoriale Cisl Torino-Canavese, Maria Cristina Terrenati e  coordinato da Letizia Tortello, giornalista della Stampa.

Marcella Filippa, Direttrice della Fondazione Vera Nocentini, è anche l’autrice del libro:  Donne a Torino nel Novecento. Un secolo di storie” Edizioni del Capricorno.  Dalle suffragette d’inizio secolo  alle lavoratrici della Grande Guerra, dalle donne protagoniste dell’antifascismo ai movimenti degli anni Sessanta e Settanta, l’autrice presenta una straordinaria sequenza di storie e percorsi esistenziali, ritratti di personalità femminili che hanno contribuito a plasmare l’identità storica della Torino contemporanea. “Ho provato a raccontare una storia della Torino femminile del Novecento – ha dichiarato l’autrice – scandagliando tante figure femminili che hanno contribuito a rendere la nostra città accogliente e capace di riconoscere l’altro in tutti i suoi aspetti. Si tratta soprattutto di storie poco note di lavoratrici come le sigaraie della Manifattura Tabacchi e le sartine dei 40-50 atelier di moda che animavano la Torino di allora, contenendosi il primato della haute Couture con Parigi. Contrariamente all’immagine frivola che si ha di loro, sono donne che nel primo 900 hanno condotto lotte per decine di giorni nel tentativo di migliore la propria paga e i propri orari di lavoro. Ci sono, però, anche storie di donne che hanno lanciato una sfida alla cultura del loro tempo, attraverso l’arte, la musica, il teatro, la danza. E poi ci sono le storie di quelle donne che si sono impegnate nella politica e nel sindacato per superare l’invisibilità di genere”.

In allegato la locandina dell’evento

Categoria: