In ricordo di Rina, affidabile e preziosa collaboratrice della Cisl di Chieri, scomparsa ieri all’improvviso

giovedì 16 febbraio 2017 / territori
Rina Borra con un gruppo di cislini primo piano
Rina Borra con un gruppo di cislini

Mercoledì mattina 15 febbraio scorso, come da molti anni a questa parte, la nostra sede CISL qui a Chieri (proprio qui di fronte) è stata aperta verso le 8,30 da te RINA come di consueto fai da anni. Hai iniziato la tua giornata di volontariato per offrire i nostri servizi fiscali e dare informazioni ai nostri iscritti e a tutte le persone che si rivolgono a noi, ma soprattutto a te per sbrigare le svariate pratiche burocratiche. All’improvviso ci hai lasciati, in silenzio, senza disturbare nessuno.

Hai svolto nella tua vita, una lunga esperienza lavorativa maturata nell’ azienda Poste Italiane, raggiungendo traguardi professionali importanti. Con la  pensione hai voluto mettere a disposizione del nostro sindacato queste tue capacità come volontaria. In tanti anni hai saputo accogliere centinaia di persone che si rivolgevano alla Cisl, ma in particolare a te, perché tu eri la Cisl. Chiedevano in molti di te per espletare una pratica fiscale, per risolvere un problema, per avere un suggerimento e tu sei stata sempre disponibile con umiltà e impegno. Gentile con tutti, non hai mai alzato la voce, mai uno screzio. La gente cercava te per questa tua gentilezza e attenzione alla persona. Questo tuo impegno di volontariato non l’hai mai considerato un passatempo, ma un impegno serio, vero verso la nostra organizzazione e soprattutto verso le persone che si rivolgevano a noi per bisogno.

Al mattino eri sempre la prima ad arrivare e a far accomodare le persone che magari già dal mattino presto facevano la fila per fruire di un nostro servizio. Non hai mai chiesto nulla in cambio, non hai mai rivendicato nulla se non richiamarci ad essere più efficienti e disponibili verso le persone. Nei momenti in cui il servizio ci dava spazio, ci raccontavi della tua vita, del tuo lavoro alle Poste, ma anche delle difficoltà che hai incontrato nella vita, dei tuoi sacrifici, delle tue sofferenze, delle tue origini di Benevagienna in provincia di Cuneo.

Dei tuoi cari ne parlavi sempre con amore, orgoglio e soddisfazione. Ricordiamo anche che sovente ci ringraziavi perché nonostante la tua età noi ti consentivamo ancora di venire in sede sindacale a fare quello che ancora ti sentivi di fare. Di questo ci ringraziavi perché dicevi“ venire qui ogni mattina mi fa restare in vita, mi sento ancora utile, se dovessi stare a casa tutto il giorno non potrei più vivere”. La tua generosità e disponibilità verso gli altri era la tua ragione di vita. Rina, il tuo silenzioso, ma assordante esempio di vita e di impegno nel volontariato, resterà per noi un riferimento, che non può che farci riflettere sui nostri comportamenti a volte più rivolti a noi stessi che agli altri.

Noi tutti abbiamo perso un’amica, un’ affidabile e preziosa collaboratrice. Tutti noi oggi , donne e uomini della Cisl e della FNP, operatori e dirigenti di questa organizzazione, gli iscritti e quanti ti hanno conosciuto, siamo vicini alla tua famiglia in questo triste e doloroso momento. Siamo convinti che nella prossima campagna fiscale che inizierà fra non molto, sarai ancora con noi e ci spronerai a svolgere bene questo servizio a cui tu per anni ti sei dedicata. Ci rimarrà il ricordo del tuo operato nella nostra organizzazione e nella comunità dove hai abitato, dei tuoi preziosi consigli, della tua disponibilità a mettersi in gioco, sempre.

Ciao cara RINA eri di carattere schivo, ci hai insegnato più a fare che a dire e di questo ne faremo tesoro e cercheremo di portare avanti anche per te il nostro impegno in Cisl e in particolare tra i pensionati.

I tuoi amici della Cisl 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria: