Giovane di 26 anni muore sul lavoro a Verbania, Ugazio: “La sicurezza dei lavoratori deve essere la priorità di tutti”

sabato 11 gennaio 2020 / Attualità
giovane muore sul lavoro duferdofin_Pallanzeno-44
giovane muore sul lavoro duferdofin_Pallanzeno-44

È Ivan Guizzardi, 26enne di Pieve Vergine (Verbano-Cusio-Ossola) il giovane morto la notte scorsa in un incidente sul lavoro nello stabilimento della Travi e Profilati di Pallanzeno (VCO). Il giovane è deceduto dopo essere stato schiacciato da una pesante putrella in ferro nell’area di caricamento dello stabilimento siderurgico che occupa 200 persone.

“Non possiamo e non vogliamo restare indifferenti di fronte alla tragica morte di Ivan Guizzardi, un giovane di appena 26 anni di Verbania, deceduto la scorsa notte all’interno dello stabilimento Travi Profilati di Pallanzeno.  Una giovane vita spezzata, una famiglia distrutta dal dolore a cui va tutta la nostra vicinanza. Tutto questo è inaccettabile in un paese civile. Come inaccettabili sono le 1437 morti bianche dello scorso anno e le 13 vittime di questo inizio 2020”. Lo afferma la segretaria generale della Cisl Piemonte Orientale, Elena Ugazio, appresa la notizia dell’ennesimo incidente mortale sul lavoro, avvenuto questa volta in provincia di Verbania. “Da anni lanciamo, inascoltati, il nostro grido d’allarme per intensificare i controlli, la prevenzione e la formazione nei luoghi di lavoro, ma la scia di sangue dei morti continua inesorabile. La sicurezza dei lavoratori deve essere la priorità di tutti”.

Categoria: