Al via il progetto “Accoglienze” della Cisl Piemonte Orientale. Assunti quattro giovani per tre anni

domenica 17 novembre 2019 / Territorio
caretti primo piano in progetto accoglienze
caretti primo piano in progetto accoglienze

“Rendere efficace ed efficiente la presenza Cisl nei territori per rendere le zone il centro dell’azione sindacale”: questo l’obiettivo del progetto “Accoglienze” della Cisl Piemonte, lanciato giovedì 14 novembre al Castello Visconteo-Sforzesco di Novara, nell’ambito del platea progetto accoglienzeConsiglio generale, alla presenza dei vertici regionali e nazionali della Confederazione, dei Servizi e della Federazione dei Pensionati. Il progetto – che diventerà operativo dal 1 dicembre 2019, con la durata sperimentale di tre anni – prevede l’assunzione di 4 giovani che lavoreranno insieme agli operatori dei servizi e ai pensionati per aiutare l’utenza nelle sedi delle 5 zone dell’Unione sindacale territoriale. Parliamo delle zone di Novara, Verbania/Omegna, Biella, Borgosesia e Vercelli/Trino/Santhià.

“Puntiamo a un sindacato più accogliente – ha spiegato il segretario generale della Cisl Piemonte Orientale, Luca Caretti, aprendo i lavori del Consiglio generale -, più vicino alle esigenze delle persone che si rivolgono ai nostri sportelli per ottenere informazioni, per sbrigare una pratica, per ricevere aiuto e assistenza. Accogliere significa essere disponibili a dare uno spazio, piccolo o grande, all’interno della propria vita ed è un aspetto soprattutto umano prima ancora che organizzativo e politico”.

progetto accoglienze con Elena UgazioA entrare nei dettagli del progetto è stata la segretaria organizzativa della Cisl Piemonte Orientale, Elena Ugazio. “Lo strumento che abbiamo individuato – ha sottolineato Ugazio –  è quello dell’accoglienza professionalizzata che, in accordo con i singoli servizi, avrà la possibilità di espletare pratiche più semplici per gli iscritti o per coloro che intendano iscriversi. Mi riferisco alle richieste di assegno per il nucleo famigliare, alle dimissioni online, alla consegna delle attestazioni Isee e alla verifica documentale per pratiche di patronato, servizi fiscale e immigrazione. Vogliamo essere sempre di più una organizzazione in ascolto, che analizza i problemi, dà risposte precise e puntuali, verifica i risultati ed è pronta a cambiare anche rotta, se necessario, con molta umiltà”.

Dopo gli interventi dei responsabili dei servizi e della Fnp territoriali si è svolta una tavola rotonda dedicata sempre al tema dei servizi che ha visto la partecipazione dei presidenti nazionali di Caf e Inas Cisl, Giovanna Ventura, e Gigi Petteni, del segretario generale della Cisl Piemonte, Alessio Ferraris e del membro del comitato di reggenza della Fnp Cisl nazionale, Marco Colombo.

progetto accoglienze tavola rotonda“Il progetto presentato oggi – ha detto il segretario generale della Cisl Piemonte Alessio Ferraris –  è assolutamente in linea con il percorso che la Cisl ha compiuto in questi anni, a partire dal suo ultimo congresso, passando per l’assemblea dei servizi e la recente conferenza organizzativa, e che intende continuare anche in futuro. La centralità della persona e del territorio, il rapporto diretto e continuativo con le persone sono la nostra priorità. Per questo, la Cisl Piemonte sta investendo in progetti in tutta la regione destinati a migliorare l’accoglienza nelle nostre sedi”.

Anche per Mario Colombo, componente del Comitato di reggenza della Fnp Cisl nazionale, con delega alle politiche organizzative: “Il progetto della Cisl Piemonte Orientale va nella direzione da noi auspicata e cioè di una collaborazione sempre più stretta tra confederazione, sistema servizi e federazione dei pensionati per migliorare il rapporto con i nostri iscritti e i cittadini. Noi crediamo fortemente, e lo abbiamo dimostrato in questi anni assumendo tanti giovani nelle nostre strutture, in un patto intergenerazionale, dove giovani e pensionati lavorano  e sperimentano fianco a fianco per il bene delle persone che rappresentiamo e dei cittadini che  si rivolgono a noi”.

folla progetto accoglienzeIl presidente dell’Inas Cisl, Gigi Petteni ha parlato di “una bella giornata per tutto il sistema dei servizi Cisl perché con questo progetto si guarda con fiducia al futuro, ci si contamina positivamente e si offre soprattutto un esempio concreto da cui partire per raccogliere le sfide che ci attendono, in un quadro normativo in continua evoluzione”. Anche la presidente del Caf Cisl nazionale, Giovanna Ventura si è soffermata sulla “positiva e interessante sperimentazione lanciata dalla Cisl del Piemonte Orientale in un territorio vasto e complicato, che ha bisogno di mettere a sistema competenze, professionalità e risorse per offrire servizi sempre più mirati e personalizzati e soprattutto efficienti. Nonostante l’eccessiva burocrazia, il sistema dei servizi Cisl è cresciuto molto in questi anni, sia quantitativamente che qualitativamente, attestandosi ai primi posti in Italia”.

Nel rimarcare l’interessante e bella sperimentazione avviata sul fronte dell’accoglienza dalla Cisl territoriale, il segretario progetto accoglienze con giorgio grazianiorganizzativo confederale, Giorgio Graziani ha concluso il Consiglio generale, concentrando il suo intervento sull’attualità politico-sindacale. “La nostra autorevolezza – ha osservato Graziani – ci deriva dalla credibilità e dalle persone che entrano in relazione con noi anche sul versante dei servizi. A livello nazionale stiamo attraversando un periodo complicato, come dimostrano le tante vertenze aperte sul fronte industriale, a partire dall’ex Ilva, strategica per l’economia dell’intero paese, e le ultime mobilitazioni dei vigili del fuoco, degli edili e dei pensionati. Chiediamo al governo di migliorare la legge di bilancio, stanziando più soldi per il rinnovo del contratto dei pubblici dipendenti e della scuola e per la rivalutazione delle pensioni, e di far ripartire i cantieri per la realizzazione delle infrastrutture utili al Paese”.

Rocco Zagaria

In allegato la relazione sul progetto “accoglienze” della segretaria organizzativa Cisl Piemonte Orientale, Elena Ugazio 

 

 

Categoria: