“Verso il lavoro”: orientarsi tra le diverse tipologie contrattuali

giovedì 6 dicembre 2018 / Attualità

Dopo il successo dello scorso anno la Fnp Piemonte ha deciso di replicare l’iniziativa “Verso il Lavoro: la normativa sui contratti”, promossa dal suo Coordinamento Politiche di Genere, in collaborazione con il Job Palcement del Polo di Scienze Umanistiche dell’Università di Torino. Ancora una volta il protagonista del progetto intergenerazionale è stato il professor Marco Lai dell’Università di Firenze, collaboratore del Centro Studi e Ricerca Cisl, situato proprio nel capoluogo toscano.

Giovedì 6 dicembre a Torino, nell’Aula 32 di Palazzo Nuovo, circa 150 studenti della Facoltà di Scienze dell’Educazione hanno partecipato alla “lezione” proposta come strumento di orientamento in vista dell’ingresso nel mondo del lavoro.  Lai è partito dall’identificare i tre aspetti fondamentali che sottendono al significato di lavoro: fatica e impegno, realizzazione personale e relazione. Nella sua relazione ha poi illustrato le differenze principali tra lavoro autonomo e lavoro subordinato, presentando anche la tipologia delle collaborazioni cooordinate e continuative che si situano in una zona “grigia”, per poi elencare le diverse possibilità: tempo indeterminato, contratti a termine, part time e full time. Particolare rilevanza è stata data alle ultime novità introdotte dal cosiddetto “Decreto Dignità” che riguardano in particolare i contratti a termine, riducendo da 36 a 24 mesi il limite massimo e inserendo la causale obbligatoria per proroghe o rinnovi oltre i 12 mesi. Se l’obiettivo è quello di contrastare la precarietà, qualche perplessità sui metodi adottati è lecita, visto che i primi dati confermano che il rischio è quello di incrementare il turnover dei lavoratori. Lai si è poi soffermato sulla descrizione della somministrazione, termine che definisce il “vecchio” lavoro interinale e che prevede che il lavoratore sia dipendente di un’agenzia che lo manda in “missione” presso un soggetto utilizzatore. Le domande degli studenti si sono incentrate in particolare sui rapporti di lavoro nelle cooperative e sul regole del lavoro pubblico, ambito molto diffuso nel campo degli educatori.

Molto soddisfatta Franca Biestro, Responsabile Coordinamento Politiche di Genere Fnp Cisl Piemonte: “La nostra è un’iniziativa intergenerazionale mirata a smentire che ci sia una contrapposizione tra giovani e anziani. L’obiettivo del progetto è trasmettere la nostra esperienza di pensionati, dando strumenti di orientamento ai giovani che si affacciano a un mondo del lavoro sempre più complesso e in continuo divenire, non solo per le normative che si aggiornano ma anche per l’impatto con la digitalizzazione. In un’ottica di Pari Opportunità, inoltre, sappiamo bene che informazione e conoscenza sono fondamentali per esercitare i propri diritti anche in ambito lavorativo”.

Stefania Uberti

 

Categoria: ,