Esecutivo Fnp Piemonte: il piano di lavoro della Segreteria regionale

venerdì 28 maggio 2021 / Attualità

Venerdì 28 maggio in videoconferenza si è riunito il Comitato esecutivo Fnp Piemonte. La segreteria regionale ha presentato il proprio piano di lavoro fino al Congresso. In esso rientrano progetti già avviati dalla segreteria precedente e nuove iniziative. I progetti territoriali presentati al regionale per ottenere il finanziamento sono giunti ormai al terzo anno, così come quello sulla continuità associativa. Finora sono stati sottoscritti 15 accordi con le categorie degli attivi in tutta la regione e si è insediata una Commissione Cisl Piemonte, ma si può fare di più per intercettare gli iscritti delle varie federazioni e fare in modo che al momento del pensionamento si iscrivano alla Fnp. Parallelamente è necessario dare nuovo impulso al proselitismo, perchè la pandemia ha determinato un calo di associati che bisogna recuperare. Sicuramente una strada da percorrere è quella della contrattazione sociale, in questo ambito nella Fnp di Torino, dopo il corso di formazione, stanno per partire gli sportelli socio-sanitari. In primo piano rimane l’appello #tuteliamoglianziani, a cui in questi giorni ha aderito anche Anci Piemonte. Nell’incontro tra Regione Piemonte e sindacati di giovedì 27 maggio sono arrivate le prime risposte anche dall’Assessore Icardi, che ha avviato i tavoli di confronto a partire dalla sanità territoriale. A seguire ci sarà la discussione sulla Non Autosufficienza.

Per potenziare la comunicazione interna ed esterna l’intenzione è quella di creare un maggior coordinamento tra il livello regionale e i territoriali. individuando in ogni Fnp delle figure di riferimento. E’ in programma anche un percorso formativo ad hoc per implementare le competenze relative all’utilizzo degli strumenti digitali. Altra novità è il progetto “Un niente fatto di storie” che ha l’obiettivo di raccogliere le testimonianze di dirigenti, collaboratrici e collaboratori, volontarie e volontari, iscritte e iscritti per fare memoria di quanto vissuto durante la pandemia. Una narrazione condivisa di come sono cambiate le abitudini e i progetti per il futuro alla luce di questi lunghi mesi.

Dopo la relazione del Segretario Generale Giorgio Bizzarri il dibattito è stato molto animato: hanno preso la parola i 4 Segretari generali territoriali, che a loro volta hanno fatto il punto della situazione e presentato le iniziative in programma.

Categoria: