La Fnp Torino lancia un appello agli uomini: “Contro la violenza sulle donne ci mettiamo la faccia”

giovedì 11 marzo 2021 / Attualità

Le brutali uccisioni di donne assassinate dai loro “compagni”, sono ormai un elenco drammatico di violenza di fronte a cui dobbiamo sentirci chiamati in causa in prima persona.

E non bastano più parole di circostanza. Dobbiamo sentirci più responsabili nel dovere di educare i nostri figli alla cultura del rispetto ed essere più decisi nel sostenere le nostre figlie, amiche, compagne nella loro lotta per l’uguaglianza, non rimanere più in silenzio di fronte a parole e azioni che feriscono e uccidono.

Noi uomini, mariti, figli, padri, giovani e anziani, siamo chiamati ad una netta assunzione di responsabilità pubblica, a partire dal nostro agire nel sindacato per una presa di coscienza e un’azione a fianco di tutte le donne al fine di costruire da oggi, ciascuno di noi nella propria dimensione privata e nell’esercizio del proprio ruolo sociale, una società che condanna la violenza di genere, che si impegna a fianco delle donne per costruire una cultura del rispetto delle differenze.

Servono condanne, ma serve soprattutto che noi uomini agiamo dentro le nostre famiglie, sui luoghi di lavoro, nel sindacato, nei luoghi della politica e dell’informazione, nelle aule legislative e nei tribunali per costruire una svolta nei comportamenti di ciascuno di noi. Serve fare educazione alle pari opportunità e contro la violenza sulle donne in tutte le scuole.

Le nostre mani non siano più armi, ma strumenti per costruire una società in cui la parità e il rispetto tra i generi diventino realtà ogni giorno.

Categoria: