Legge finanziaria: taglio di 2,5 miliardi alle pensioni in tre anni

giovedì 27 dicembre 2018 / Attualità
mobilitazione
mobilitazione

SPI – CGIL FNP – CISL UILP – UIL del Piemonte: contro la manovra di bilancio 2019 presidi davanti alle Prefetture

Con le misure approvate nella finanziaria si disconosce, senza discutere con le organizzazioni sindacali, quanto pattuito con il governo precedente per ripristinare dal 1° gennaio 2019 un meccanismo di rivalutazione in grado di tutelare il potere d’acquisto dei pensionati.

Per le Segreterie Regionali delle organizzazioni sindacali dei Pensionati di SPI, FNP e UILP Piemonte le misure previste nella manovra di bilancio 2019 sono profondamente ingiuste perché colpiscono una categoria particolarmente debole della società. Una manovra presentata per abolire “la povertà” invece di intervenire per creare lavoro, stimolare la crescita e lo sviluppo produce una riduzione del reddito, redistribuendo povertà, negando ancora una volta la rivalutazione delle pensioni.

SPI – CGIL, FNP- CISL e UILP – UIL del Piemonte invitano le loro strutture territoriali ad organizzare presidi e iniziative d’informazione davanti alle Prefetture e richiedere di essere ricevuti per spiegare le motivazioni del grave malcontento che è alla base della mobilitazione nei giorni 3 e 4 gennaio.

Categoria: