Siglato tra il comune di Cuneo e le organizzazioni sindacali un protocollo d’intesa sugli appalti

venerdì 17 luglio 2020 / Attualità
Il segretario generale Cisl Cuneo, Enrico Solavagione, è intervenuto all'incontro della Fondazione Crc
Il segretario generale Cisl Cuneo, Enrico Solavagione, è intervenuto all'incontro della Fondazione Crc

“Linee guida in materia di appalti pubblici e  concessioni di lavori” è la denominazione dell’importante protocollo d’intesa siglato da Cgil, Cisl e Uil con il comune di Cuneo  per regolarizzare e rendere il più trasparente possibile il fenomeno degli appalti.

Un documento il cui contenuto è ben sintetizzato dal dichiarazione del segretario generale della Cisl cuneese, Enrico Solavagione “Un lavoro lungo e complesso che ha portato ad un risultato importante finalizzato ad avere regole ben chiare e certe che attendevano le molte aziende serie del nostro territorio. Il nuovo protocollo degli appalti rappresenta un grande passo avanti – conclude Solavagione – la nostra ambizione è quella di estenderlo a tutta la provincia.

E’ un documento agile ma allo stesso tempo esaustivo suddiviso in due documenti di cui uno riguarda specificatamente il settore dell’edilizia che rappresenta il comparto dove è presente il maggior numero di appalti.

Un’altra importante caratteristica è quella di contenere regole  tendenti ad un forte contrasto dell’evasione contributiva ed al lavoro nero senza dimenticare, anzi ponendo tra le questioni principali, la lotta alle infiltrazioni mafiose e della criminalità organizzata nella costruzione di opere pubbliche. Non mancano riferimenti importanti alla tutela della salute e della sicurezza sul lavoro ed alla tutela ambientale.

Su questi delicati argomenti interviene il segretario generale della Filca Cisl Cuneo “Intendo ringraziare il comune di Cuneo che è stato il primo ad accettare questo confronto; la nostra provincia non è esente dalle infiltrazioni della criminalità organizzata e noi vogliamo essere le sentinelle della legalità e della concorrenza leale”

Un altro punto importante riguarda la tutela occupazionale soprattutto in caso di subappalto rimarcando dovere dell’azienda subentrante di assorbire i lavoratori e le lavoratrici già presenti come soci lavoratori o dipendenti senza obbligo del periodo di prova e con il rispetto dell’anzianità maturata.

Altro aspetto innovativo del documento riguarda la realizzazione di un osservatorio per monitorare il rispetto del protocollo in tutte le fasi degli appalti, dall’inizio al termine dell’opera.

Il protocollo sugli appalti è stato illustrato dal dirigente comunale, Giorgio Rinaldi “Il nuovo protocollo è la dimostrazione del comune nell’impegno volto a garantire qualità, legalità e sicurezza nelle procedure di appalto pubblico. Sono criteri seguiti sino ad ora ma che vengono rimarcati e normati con questo documento”

Nelle dichiarazioni a margine della commissione Enrico Solavagione  ha voluto ringraziare il suo predecessore, Massimiliano Campana, a cui ha riconosciuto il merito, insieme alla Filca Cisl, della trattativa iniziata un anno fa quando era ancora segretario generale della Cisl di Cuneo.

Alfonso Territo

Categoria: ,