Continua la strage sui posti di lavoro. Oggi due operai sono morti in una cantina a Cossano Belbo

venerdì 4 giugno 2021 / Focus
tragedia cossano belbo
tragedia cossano belbo

La nota di FLAI-CGIL FAI-CISL UILA-UIL CUNEO

Oggi pomeriggio, 04 giugno 2021, nella cantina vitivinicola di Fratelli Martini a Cossano Belbo, due operai hanno perso la vita in un tragico incidente. L’ennesimo episodio che coinvolge tragicamente il mondo del lavoro. Anche quest’anno l’elenco delle morti bianche si allunga. Una strage senza fine che ci riporta sempre e comunque a fare i conti con il tema della (in)sicurezza sul lavoro.
Quotidianamente i rappresentanti sindacali per la sicurezza (RLS) svolgono il loro compito all’interno delle aziende, lo fanno a volte con grandi difficoltà, ma con impegno e volontà limitano un problema enorme che necessariamente deve trovare una soluzione. Questo succede laddove il Sindacato è presente, ma dove non c’è, il tema della salute e sicurezza passa sistematicamente in secondo o terzo piano.
Oggi tutti i livelli istituzionali sono chiamati a rispondere di quanto sta accadendo, è inaccettabile che una persona esca di casa per andare a lavorare senza avere la certezza di tornare dalla propria famiglia. In tutti i luoghi di lavoro devono essere applicate e rispettate le misure normative e contrattuali previste, altrimenti non si può più parlare di “incidenti sul lavoro”, ma di una strage consapevole che ha dei responsabili.
Non possono più bastare le dichiarazioni di buone intenzioni e gli appelli, chi è demandato ad intervenire, deve farlo!

Categoria: