Colle di tenda bis verso la soluzione. Positivo incontro tra organizzazioni sindacali, assessorato regionale al lavoro e direzione Anas

mercoledì 30 maggio 2018 / Attualità
Foto d'archivio - Cantiere Tenda Bis
Foto d'archivio - Cantiere Tenda Bis

Il Colle di tenda bis porta finalmente una buona notizia. Si è concluso positivamente l’incontro in Regione tra Cgil, Cisl e Uil, l’assessore al lavoro Gianna Pentenero e  convocato per trovare una soluzione ai 25 lavoratori Fincosit che rischiavano di perdere il posto di lavoro in seguito alla rescissione del contratto tra l’Anas e la società menzionata.

L’Anas si è infatti impegnata a trovar loro una nuova occupazione, compresa l’eventualità  della ripresa dell’attività nella società che prenderà il posto della Fincosit. Un  impegno sarà verificato dalla Regione.

“Abbiamo ribadito la richiesta, posta con fermezza durante il tavolo di confronto regionale, peraltro costruttivo, di garantire il futuro lavorativo dei dipendenti del cantiere – afferma il segretario generale della Cisl Cuneo, Massimiliano Campana – valutiamo positivamente la disponibilità emersa da parte di tutti ad individuare ogni possibile soluzione nell’ambito di un attento monitoraggio da parte regionale. Continueremo quindi ad operare in questa direzione”.

La nuova società che dovrebbe riprendere i lavori nel cantiere del Tenda bis è l’Edilmaco di Torino. Il condizionale è d’obbligo perché è necessario attendere il parere del Tar Piemonte al quale si è rivolta la Fincosit contro la decisione dell’Anas di rescindere il contratto.

Nel frattempo i lavoratori proseguiranno i lavori (almeno per altri quindici giorni) finalizzati all’impermeabilizzazione della calotta del tunnel in costruzione dalla quale si erano formate delle infiltrazioni che lo avevano    allagato.

“Intendo ringraziare l’ assessore al lavoro, Giovanna Pentenero, ed i colleghi dell’assessorato dei trasporti per la tempestiva convocazione di questo tavolo che ha affrontato la questione occupazionale dei lavoratori Fincosit – afferma il segretario provinciale della Filca Cisl di Cuneo, Vincenzo Battaglia –   Insieme alla Regione abbiamo l’obbiettivo condiviso della completa soluzione dei lavori nel cantiere del Tenda bis che deve essere completato nel più breve tempo possibile. A tale proposito è importante l’incontro che si svolgerà in Prefettura lunedì 4 giugno – prosegue Battaglia per il quale è stata sospesa la manifestazione che si doveva svolgere a Cuneo”

Durante l’incontro, illustra Battaglia, la Filca Cisl proporrà al Prefetto la redazione di un protocollo di legalità e sicurezza  per le aziende del settore edile. Ciò per evitare la possibilità di infiltrazioni mafiose come emerso, poche settimane fa, nell’astigiano e nell’albese dove sono state arrestate 26 persone legate alla ‘ndrangheta.

 

Categoria: , ,