Aldo Pellegrino è il nuovo Segretario generale della Femca Cisl di Cuneo – Gli interventi dei segretari generali

lunedì 21 dicembre 2020 / Attualità
Aldo Pellegrino eletto segretario generale Femca Cisl Cuneo
Aldo Pellegrino eletto segretario generale Femca Cisl Cuneo

Con una votazione del consiglio generale che ha raggiunto l’unanimità, Aldo Pellegrino è il nuovo segretario generale della Femca Cisl cuneese. Su sua proposta i componenti del consiglio hanno eletto nella segreteria Valter Ellena (rsu presso la Sekurit Saint Gobain ed al suo secondo mandato nella segreteria di questa categoria) e Daniela Barattero (proveniente dall’Acda e da qualche settimana a tempo pieno nella Femca cuneese)

Pellegrino sostituisce Gabriella Pessione che svolgeva questo incarico dal 2012 e che da alcuni mesi ricopre la carica di segretaria generale della Femca Cisl Piemonte

Il neo segretario generale proviene dall’Agc di Cuneo dove ha lavorato per ventisette anni. Poco tempo dopo la sua assunzione è entrato a far parte delle rappresentanze sindacali (rsu) della Femca Cisl; dopo l’emanazione del D.Lgs. 626/94 (la normativa sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro) è stato eletto anche come rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (rls) . Nel 2017 è entrato a tempo pieno nella Femca come componente della segreteria.

Nonostante il momento particolarmente importante, l’atmosfera che si è respirata durante tutta la seduta del consiglio generale è stata serena caratterizzata dalla sincera amicizia presente tra tutti i presenti ed in particolare tra i rappresentanti del gruppo dirigente.

L’ufficialità delle grandi occasioni è stata subito ammorbidita Renato Fantini , attuale pensionato ma che ha ricoperto la carica di segretario generale della Femca cuneese per molti anni e che per questo è stato eletto come presidente della seduta. “Devo dire di essere soddisfatto per quello che sono riuscito a realizzare negli anni trascorsi come segretario generale, sicuramente con qualche errore che non nascondo ma penso di aver raggiunto discreti risultati. Sono particolarmente contento di essere qui oggi con Gabriella che avevo individuato durante le assemblee in Michelin e con Aldo con la quale più di una volta ci siamo confrontati ma sempre con rispetto e stima reciproci .  Devo dire – ha aggiunto con la sua caratteristica ironia – che sono stato responsabile di entrambi ma che entrambi non mi ascoltavano molto. Ora sono loro a comandarmi ma anche io….. non sono molto ubbidiente”

Gabriella Pessione nel comunicare le sue dimissioni (poi approvate dall’assemblea) non è riuscita a trattenere qualche lacrima “Devo dire che non mi sembra vero che siano passati tutti questi anni ma sono contenta di ciò che ho fatto, di ciò che ho fatto insieme a voi. Ora mi attende una nuova esperienza anche se mi è difficile lasciare questo ambiente in cui ho trovato persone serie ed oneste con cui ho condiviso la mia esperienza per questo vi chiedo di accettare le mie dimissioni. Vi propongo – ha comunicato all’assemblea di votare per Aldo che ritengo possa essere un ottimo segretario e possa proseguire il lavoro fatto insieme”

La votazione è andata come descritto precedentemente e quindi è intervenuto il neo segretario generale, Aldo Pellegrino visibilmente commosso

“Nonostante il tempo trascorso come rsu presso l’Agc e quello in segreteria ritengo di avere ancora molto da imparare –  ha affermato Aldo Pellegrino dopo l’elezione – svolgerò il mio percorso insieme a tutti voi che ringrazio per la fiducia che mi avete appena dimostrato – la nostra Femca ha una caratteristica fondamentale per il nostro lavoro – ha proseguito il neo segretario generale – non è una semplice categoria ma è cementata su una profonda amicizia e stima tra i suoi componenti. Un elemento che ci permette di superare qualsiasi ostacolo e difficoltà con impegno e determinazione. Voglio ringraziare Gabriella perché in questi mesi, nonostante il nuovo incarico che già ricopriva mi ha seguito in modo appassionato per non lasciarmi impreparato a questa nuova sfida. Avrò tanti difetti – ha concluso Aldo ma non quello dell’arroganza – ha concluso Aldo – quindi chiedo a tutti in particolar modo a Gabriella di aiutarmi per essere all’altezza di questo nuovo incarico ed alle difficoltà che nasceranno. Nel continuare il lavoro fatto voglio valorizzare ulteriormente il direttivo facendolo maggiormente partecipe delle attività in azienda con una formazione più specifica ed approfondita sui principali argomenti della contrattazione”

Ovviamente non sono mancati gli interventi dei componenti della segreteria.

“Non posso che ringraziarvi per avermi riconfermato la fiducia che mi sprona a lavorare ancora di più – ha affermato Valter Ellena –  Le difficoltà sono sempre presenti ma tra noi c’è una solidarietà ed un’amicizia che supera ogni ostacolo”

“Sono arrivata da poco in categoria ma ho potuto constatare quanto lavoro c’è da fare e quante cose ci sono da imparare ogni giorno – ha sostenuto Daniela Barattero con entusiasmo e con emozione – è un mondo completamente nuovo per me a cui piacciono le novità e le sfide. Non posso che ringraziare Aldo  per avermi chiesto di abbandonare il mio lavoro che ho svolto in azienda per affrontare questa nuova esperienza. Farò tutto ciò che sono capace per non deludere né Gabriella né Aldo né tutti voi che mi avete dato la vostra fiducia”

“Conosco questa categoria ed i suoi rappresentanti e sono convinto che Aldo Pellegrino sarà all’altezza dell’incarico che gli è stato conferito dal consiglio generale – ha affermato il segretario generale della Cisl Cuneo, Enrico Solavagione – Congratulazioni anche a Valter per la sua riconferma ed a Daniela che è giunta da poco tempo nella “squadra” della Femca e che avrà modo di apprezzare e di farsi apprezzare Contemporaneamente ringrazio Gabriella per l’ottimo lavoro che ha svolto nella Femca cuneese e le faccio ancora una volta i miei migliori auguri per il nuovo ed importante incarico  che ricopre da qualche mese”

Dopo le congratulazioni al neo eletto, Solavagione ha proseguito il suo intervento sui temi dell’attualità politica ed economica su cui il sindacato richiama con forza la parte decisionale che gli spetta nella totale autonomia dagli altri soggetti.

“In questi mesi caratterizzati dalla pandemia la Cisl ha dimostrato ancora una volta il suo determinate impegno per i lavoratori – ha affermato Solavagione – come prima cosa abbiamo chiesto maggior tutela per la salute dei lavoratori che si è trasformata nella redazione dei “Protocolli Covid” che sono un punto di riferimento preciso su un argomento che tra politici, giornalisti e virologi è sempre molto confuso. A luglio i lavoratori con retribuzioni basse hanno visto un aumento di 100 euro grazie all’applicazione del cuneo fiscale che ha sempre visto la Cisl sempre al primo posto in questa giusta rivendicazione. Solavagione ha poi sottolineato l’importanza di trovare una precisa soluzione per le migliaia di lavoratori che saranno coinvolti nello sblocco dei licenziamenti previsto per il 31 marzo del prossimo anno per poi incentrarsi sulla questione dell’evasione fiscale che colpisce tutto il paese “110 miliardi di evasione fiscale di cui 35 di sola Iva, 2569 miliardi di debito pubblico mentre l’83% dell’Irpef è a carico dei lavoratori e dei pensionati sono dati impressionanti ed assurdi che non possiamo più tollerare e che bisogna invertire con una giusta lotta all’evasione fiscale prevedendo anche il carcere per i forti evasori ed incentivi per i contribuenti virtuosi”. Ma la reprimenda di segretario generale della Cisl cuneese in merito all’ingiustizia fiscale è stata rivolta  anche all’Europa  “Sono un convinto sostenitore Dell’Unione Europea che in questi ultimi tempi ha dato segnali positivi. Altresì è necessario che persegua una tassazione armonizzata. Non è accettabile che al suo interno ci siano paradisi fiscali quali Polonia, Olanda, Lussemburgo , Belgio che creano una concorrenza sleale che deve essere eliminata al più presto”. Infine Solavagione è intervenuto sulla non più procrastinabile rinnovo dei CCNL “Ci sono più di dieci milioni di lavoratori di cui tre del pubblico impiego che aspettano il rinnovo dei contratti. Mi spiace che proprio la scorsa settimana, un’informazione scorretta abbia messo in competizione i lavoratori del pubblico impiego con quelli dei lavoratori autonomi, quasi ci fossero dei privilegiati a danno degli altri. Tutti hanno diritto alle proprie rivendicazioni senza creare contrapposizioni inesistenti”

Al consiglio generale era presente anche la segretaria generale della Femca Cisl nazionale, Nora Garofalo che è intervenuta al termine delle votazioni per congratularsi con gli eletti “Vi ringrazio per avermi invitato a questo importante appuntamento – ha affermato Garofalo – anche perché alla Femca di Cuneo mi sento a casa, con amici. Inoltre rappresenta un punto di partenza per tutta la Femca” In questi momenti le congratulazioni e gli auguri sono di prassi ma io, come ho detto poc’anzi, conosco questa categoria e sono convinta che i nuovi eletti proseguiranno il lavoro iniziato mantenendo l’apprezzamento dei lavoratori nei suoi confronti.

Sono molto affezionata a Gabriella che è stata giustamente valorizzata. Secondo me incarna il vero spirito del dirigente Femca che mette a disposizione dell’organizzazione se stesso”

In tal senso Garofalo ha sottolineato il lavoro fatto  dall’organizzazione in questo anno drammatico. “Abbiamo realizzato su tutto il territorio i protocolli Covid. Abbiamo sfruttato le potenzialità dei nuovi strumenti come la videoconferenza con la quale è stata fatta molta formazione su più fronti come, ad esempio, la creazione di una rete di 250 referenti dei fondi – tramite la videoconferenza abbiamo inoltre proseguito la contrattazione con la controparte  rinnovando il CCNL della gomma plastica e della ceramica e del vetro. Siamo a buon punto per il rinnovo del contratto Confapi artigianato moda, di quello quello delle lavanderie industriali e della concia perché la contrattazione fa parte del Dna della Femca”

Alfonso Territo

Categoria: ,