Trimestre agosto – ottobre 2021, le imprese piemontesi programmano di assumere oltre 83.000 lavoratori. Dati incoraggianti anche ad Alessandria e ad Asti.

martedì 31 agosto 2021 / Focus

Nel trimestre agosto – ottobre le imprese piemontesi hanno in programma di stipulare 83.930 nuovi contratti di lavoro – di cui 17.250 nel solo mese di agosto – ovvero 31.390 assunzioni in più rispetto allo stesso trimestre del 2020 e 11.930 in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Questo è quanto è emerso dall’ultima indagine – su un campione di 122.500 imprese presenti in Piemonte – realizzato da Unioncamere e Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro).

Dati confortanti che confermano la ripresa della domanda di lavoro e la conseguente crescita del Pil, già registrata dall’Istat nel trimestre aprile – giugno 2021. Dall’indagine risulta che la parte più consistente della domanda di lavoro proviene dal settore dei servizi con 58.290 entrate contro le 25.640 dell’industria. Tra i servizi è prevista un’ importante crescita nel settore del turismo, dei servizi alle imprese e dei servizi alla persona.

Il 17% delle entrate previste sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici. Gli impiegati ed i professionisti commerciali e nei servizi genereranno il 40% delle entrate, mentre per operai specializzati e conduttori di impianti il 32. I profili generici produrranno l’11% dei nuovi contratti.

Lo studio di unioncamere evidenzia, inoltre le difficoltà delle aziende a reclutare alcuni profili professionali, tra questi vi sono i farmacisti, i biologi, gli specialisti in scienze informatiche, fisiche e chimiche, i medici e altri specialisti della salute, gli operatori della cura estetica ed i Tecnici in campo informatico ingegneristico e della produzione.

Dal report si evince che nel trimestre agosto – ottobre, nella provinica di Alessandria i lavoratori in entrata saranno 7590 di cui 2800 verso l’industria e 4790 nei servizi. Nello stesso periodo ad Asti sono previste entrate per 2960 lavoratori così distribuiti: 980 nel ramo industria più 1970 nei servizi.

Inoltre dallo studio risulta che Alessandria rientra nella top ten delle Province italiane che offrono più opportunità di reclutamento per i giovani.

Categoria: