Ilva, i lavoratori di Novi Ligure dicono “SI” all’accordo. Si apre una una nuova pagina per il rilancio del gruppo

mercoledì 12 settembre 2018 / Attualità
Ilva accordo fim cisl
Dopo anni di incertezze e mobilitazioni la firma dell'accordo che salva tutti i posti di lavoro e mira al rilancio dei siti Ilva in Italia
ilva novi referendum risultati

Il documento delle RSU

Il 6 settembre 2018  e’ arrivata la tanto attesa firma sull’ipotesi di accordo tra Am Investco, la cordata guidata da Arcelor Mittal, ed i Sindacati dei Metalmeccanici per ridisegnare il futuro del gruppo Ilva.
E,  qualche giorno dopo, il 12 settembre, presso lo stabilimento ILVA di Novi L.re (AL), i lavoratori sono stati chiamati a votare l’intesa attraverso un referendum: la stessa è stata approvata a larghissima maggioranza con 456 voti a favore (89,4%), su un totale di 510 votanti.

Abbiamo riscontrato un grande apprezzamento per il lavoro svolto dalle organizzazioni sindacali”, commenta a caldo Salvatore PAFUNDI, Segretario generale Fim Cisl Alessandria Asti.
“Un’ottima notizia per i lavoratori di Novi e per il territorio novese! Tengo ancora una volta a ringraziare tutte le maestranze per aver sempre sostenuto la Rsu e le segreterie territoriali. Adesso avanti tutta”!
Aggiunge Marco CIANI, Segretario generale Cisl Alessandria-Asti: “A pochi giorni dalla firma dell’accordo oggi raccogliamo un altro risultato significativo, frutto di un proficuo lavoro di squadra. Una vittoria per tutti i lavoratori di una delle piu’ grandi realta’ produttive del territorio, che con il referendum hanno detto SI ad un accordo innovativo e strategico, che permette di conciliare occupazione, competitivita’ e qualita’ ambientale”.

Lo stabilimento di NOVI L. Re (AL)  impiega circa 700 addetti,  145 quelli impiegati nel sito di Racconigi (TO).

Anche il 90% dei lavoratori dello stabilimento di Cornigliano (Genova) del gruppo Ilva hanno approvato l’accordo con Arcelor Mittal; si attendono invece i risultati del voto delle maestranze impiegate presso stabilimento di Taranto, che voteranno il 13 settembre.

Cosa prevede l’accordo

novi ilva accordo L’intesa, che mette insieme il rilancio di tutti gli stabilimenti e tutela di ambiente/salute prevede:

-> l’assunzione da parte della società di 10.700 addetti, invece dei 10.300 indicati nella proposta di accordo presentata ieri pomeriggio
-> un piano di incentivi all’esodo, volontario e anticipato
-> circa 4,2 i miliardi che Mittal si è impegnata ad investire sul piano industriale e ambientale.

Tanta la soddifazione della Cisl e della Fim Cisl Alessandria Asti, dopo mesi, anni di preoccupazione e mobilitazioni no-stop: “Oggi si chiude la vertenza più complessa dell’ultimo ventennio in Italia, una giornata storica che dà un futuro ad una delle acciaierie più grandi d’Europa”, aveva sottolineato Salvatore Pafundi, Segretario generale Fim territoriale, che, con Moreno Vacchina, ha preso parte alla trattativa conclusiva –> il nostro post su Facebook con la galleria fotografica

“Senza un esubero, senza una perdita salariale mantenendo tutti i diritti acquisiti; 10.700 assunzioni subito a tempo indeterminato, il resto in cassa integrazione, eventuali fuoriuscite incentivate su base volontaria e alla fine del piano industriale, se dovessero persistere eventuali esuberi, verranno riassunti a tempo indeterminato”.

Aggiunge Marco Ciani, Segretario generale della Cisl Alessandria-asti: “E’ anche grazie alla perseveranza e visione della Fim Cisl se oggi abbiamo un accordo che tiene insieme il rilancio di tutti gli stabilimenti e la salvaguardia della salute dei cittadini; abbiamo dimostrato che non c’è contraddizione tra difesa dell’ambiente e tutela del lavoro”.

Ovviamente, rimarcano i sindacalisti, questa e’ un’ottima notizia anche per tutti i lavoratori de
Grazie a tutte le Rsu e sopratutto grazie a tutti i lavoratori che hanno sempre dato fiducia alle organizzazioni sindacali“, il messaggio della Fim territoriale.

Grazie a tutti i delegati Fim Ilva, gli iscritti, i segretari, persone uniche che hanno sofferto di tutto in questi anni terribili. Vi ho avuto sempre accanto. Non lo dimenticherò mai!”, rimarca con emozione Marco Bentivogli, leader Fim Cisl nazionale, al termine della trattativa.

COMPLIMENTI E GRAZIE A TUTTI PER IL GRANDE LAVORO E L’OTTIMO RISULTATO RAGGIUNTO!

-> TESTO dell’accordo:  leggi
-> Il COMUNICATO SINDACALE
-> Approfondimenti sul sito nazionale Fim
-> Focus da Conquiste del Lavoro

P.T.

Categoria: , , ,