“Ho combattuto la buona battaglia”. Il Consiglio generale della Cisl Alessandria-Asti ricorda Pierre Carniti e guarda alle sfide di domani

lunedì 11 giugno 2018 / Attualità
cons gen cisl al at 7 giugno 18 scuola edile
Il dibattito del Consiglio generale ha affrontato i tanti temi di attualità economica e politica
“Ho combattuto la buona battaglia. Ho terminato la mia corsa. Ho conservato la fede in quello straordinario fatto di solidarietà umana che è il sindacato, che è la CISL”.

Queste sono le parole di Pierre Carniti, storico sindacalista e leader della Cisl, mancato il 5 giugno scorso all’età di 81 anni, e rievocate da Marco Ciani, Segretario generale Cisl Alessandria-Asti, in apertura del Consiglio generale Ust riunitosi il 7 giugno presso l’aula magna della Scuola Edile ad Alessandria.

Partire dalle radici, da chi ha saputo gettare i semi del cambiamento, per guardare al domani. Questo il punto di partenza del nostro dibattito che è ruotato intorno ai tanti temi di attualità richiamati dalla relazione introduttiva del Segretario generale, tra cui gli scenari/prospettive legate al quadro politico ed economico, una riflessione a tutto campo sull’Europa e l’immigrazione, fino ad arrivare alle questioni che toccano più da vicino il nostro territorio, come la crisi della Borsalino, Ilva e Aristor, che ha coinvolto lavoratrici e lavoratori delle mense scolastiche del Comune di Alessandria.

Uno dei temi di fondamentale importanza per capire quale indirizzo prenderà il nuovo Governo sarà vedere quale tipo di relazione intenderà stabilire con le rappresentanze di lavoratori e pensionati”, ha affermato Ciani parlando delle priorità da affrontare per far ripartire la “macchina” Paese e tutelare le fasce più deboli.

-> E’ possibile leggere la relazione introduttiva di M. Ciani cliccando qui

I lavori del Consiglio generale si sono aperti anche con la notizia drammatica legata alla morte di Davide, operaio che, a 22 anni, non ha potuto più far ritorno a casa a causa di un grave incidente avvenuto presso l’azienda SLI di Vignole B.ra (AL).

Un’emergenza continua i cui numeri sembrano un bollettino di guerra, quella legata agli incidenti ed infortuni mortali sul lavoro“, l’amaro commento di Alessio Ferraris, Segretario generale Cisl Piemonte, intervenuto al dibattito ricordando l’importanza della prevenzione e della sicurezza, specie tra i più giovani, e della necessità di portare avanti iniziative di mobilitazione a partire dal territorio.

Anche per lui arriva poi il momento del ricordo e della commozione: “Credo che il modo migliore per ricordare Pierre Carniti sia quello di portare avanti i valori in cui ha sempre creduto, a maggior ragione in un momento complesso come quello che stiamo vivendo. Dobbiamo remare tutti quanti nella stessa direzione”.

 

 

“Siamo pronti a dialogare con nuovo Esecutivo sui tanti temi che ci stanno a cuore: mercato del lavoro, pensioni, riforma fiscale”, ha rimarcato Giovanna Ventura, Segretaria confederale Cisl, a chiusura del dibattito.
L’attenzione è anche rivolta alla rete dei Servizi Cisl, protagonisti della prossima Conferenza che si terrà a Roma nel mese di luglio: “Intendiamo dedicare un focus sui servizi più tradizionali della nostra organizzazione, al fine di potenziarli, per arrivare a quelli più innovativi, a sostegno dei lavoratori atipici e autonomi, e dei disoccupati in cerca di lavoro“, precisa la sindacalista.

 

 

Ci attendono tempi interessanti, non dico semplici, al contrario“, ricorda ancora Marco Ciani, ri-puntando i riflettori su alcune parole che hanno fatto la storia degli ultimi giorni.
Sono convinto che la nostra missione in questo frangente particolare della storia sia di aiutare gli italiani di oggi a respingere la tentazione dell’indifferenza verso le ingiustizie e le sofferenze che ci circondano, seguendo l’esortazione che ci ha rivolto due giorni fa, nel corso del dibattito per la fiducia al Governo, Liliana Segre, senatrice a vita di famiglia ebrea, antifascista, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz…Affinché venga anche per noi il giorno in cui potremo dire, come Pierre Carniti alla conclusione del suo ultimo mandato: Ho combattuto la buona battaglia”.

Paola Toriggia
e Rocco Zagaria

 

Categoria: , , , , , , , , ,