Sos Poste, poco personale a ridosso delle ferie. Slp Alessandria: “Preoccupa il silenzio dell’azienda”

martedì 25 giugno 2019 / Attualità
Ci stiamo avvicinando alle ferie e gli sportellisti sono pochi

Mentre le Poste aprono un ufficio all’Outlet di Serravalle Scrivia (AL) il sindacato postali della Cisl (SLP) lancia l’SOS per la situazione negli uffici postali della provincia a poche settimane dal periodo delle ferie.

Il problema centrale è la carenza di sportellisti, che il nostro sindacato definisce uno “stillicidio giornaliero di risorse che decidono di lasciare l’azienda per disaffezione e demotivazione“, mettendo a rischio quantità e qualità dei servizi ai cittadini.
Siamo al punto di non ritorno, al collasso, nel preoccupante silenzio dell’azienda“,  fa notare il segretario provinciale Slp, Lorenzo Bisio. “A ridosso del boom delle ferie, non resta che dichiarare fallimento e portare i libri in tribunale per assenza di sportellisti, tra esodi, Quota 100, Opzione donna. Di fronte a tante uscite, non solo le Poste non assumono, garantendo così il necessario turn over, ma pretendono che si raggiungano tutti gli obiettivi commerciali e gestionali, senza se e senza ma“.

poste sindacato cisl

Lorenzo Bisio, segretario generale Slp Cisl terr.le

Le istituzioni ed i politici – insiste il sindacalista – latitano o non hanno colto il degrado del servizio e il disagio in cui operano gli addetti”. Sono infatti frequenti episodi di insulti e minacce verso il personale,  ed in chat oppure sui social si criticano con superficialità direttori e impiegati.

Come Slp non accettiamo più campagne denigratorie nei confronti di quei pochi sportellisti che con abnegazione mandano comunque avanti la baracca e chiediamo subito una politica di assunzioni nel rispetto degli accordi nazionali”.

 

Categoria: , ,