Blutec, chiesta amministrazione straordinaria per mettere in sicurezza occupazione e produzione

sabato 5 ottobre 2019 / Attualità
blutec entrata
Prosegue la mobilitazione della Fim Cisl per la Blutec di Asti l

Il 3 ottobre, al Ministero dello Sviluppo Economico, è stato comunicato alle organizzazioni sindacali che l’amministrazione giudiziaria presenterà nei prossimi giorni la richiesta di amministrazione straordinaria per mettere in sicurezza il patrimonio industriale ed occupazionale di tutto il gruppo Blutec, operante nel settore automobilistico.
Lo ha spiegato la Segreteria Fim Cisl  di Alessandria-Asti. “Ci è stato inoltre assicurato – aggiunge la Fim – che entro il mese di ottobre si completerà l’iter di approvazione per la copertura della Cigs di Termini Imerese relative al periodo pregresso 2017-2018 e per il 2019″.
Per la FIM-CISL Asti-Alessandria è fondamentale che l’amministrazione straordinaria metta in sicurezza tutte le attività di Blutec e anche della capogruppo Metec, condizione necessaria per costruire le condizioni di un progetto di piano industriale che dia una risposta occupazionale per tutti i dipendenti, essenziale garantire la continuità nello stabilimento di Asti che ad oggi occupa oltre 110 lavoratori.
È fondamentale attivarsi per il sito di Termini Imerese e riattivare un processo di reindustrializzazione, utilizzando tutte le risorse finanziarie necessarie a partire dall’accordo di programma con un’attività di ricerca di nuove opportunità imprenditoriali”.
“Abbiamo sollecitato il Ministero del lavoro
 – conclude la Fim terr-le – e il Mise per accelerare il processo autorizzativo per dare copertura alla CIGS e quindi la copertura economica per gli stipendi dal mese di giugno 2019. Abbiamo inoltre chiesto di trovare soluzioni che diano copertura ai lavoratori dell’indotto di Termini Imerese che ad oggi sono scoperti e senza sostegno economico”.

Categoria: , , ,