“Dalle parole ai fatti”: assemblea nazionale il 9 ottobre ad Assago per il futuro del lavoro e del Paese

sabato 12 ottobre 2019 / Attualità
volantino assago
Altra tappa della nostra mobilitazione per il futuro del nostro Paese

“Dalle parole ai FATTI”.

Le parole sono importanti ma anche i FATTI, che lo sono anche di più.
Com’è importante saper cambiare rotta quando è necessario.
Questo il messaggio che abbiamo voluto lanciare il 9 ottobre al Governo dal Forum di Assago (MI), insieme a migliaia di delegate e delegati provenienti da tutta Italia.
Un deciso cambio di marcia su tanti punti che ci stanno a cuore: ridurre le tasse per lavoratori e pensionati, visto che sulle nostre spalle pesa il 90% del prelievo fiscale, rivalutare le pensioni (—> il 16 novembre a Roma ci sara’ una grande manifestazione unitaria dei pensionati anche a sostegno dei non autosufficienti), sostenere gli investimenti per aumentare la BUONA occupazione e combattere la precarietà che pesa come un macigno specie sui più giovani, quando non sono disoccupati, in molti settori, anche nel pubblico impiego.
E poi ancora aumentare le risorse per la formazione e prevenzione, per cancellare la carneficina dei morti sul lavoro; sostenere e moltiplicare iniziative a tutela dell’ambiente, che non e’ in antitesi con il lavoro, senza dimenticare il tema delle politiche per l’immigrazione e l’accoglienza.
Ringraziamo le nostre delegate e delegati, la nostra prima linea, che ogni giorno, da sempre, si impegnano a dare voce a chi non ne ha.

NOI CISL SIAMO
#futuroalLAVORO

-> Vai alla nostra galleria fotografica

-> Video: le voci dei delegati piemontesi

———————————————————–

Il 9 ottobre Cgil, Cisl e Uil organizzano un’assemblea unitaria nazionale al Forum di Assago, Milano.
Le organizzazioni sindacali chiamano a raccolta le delegate e i delegati per sostenere al cospetto del nuovo governo la piattaforma contenente le priorità di Cgil, Cisl, Uil per il futuro del paese: il documento, presentato a gennaio, è stato alla base delle mobilitazioni sindacali del 2019, come la grande manifestazione nazionale del 9 febbraio (qui il nostro focus e video).
L’assemblea unitaria nazionale accoglierà circa novemila delegati da tutta Italia, ed anche la Cisl di Alessandria-Asti e regionale sarà presente con tante lavoratrici e lavoratori.
In merito al DeF la leader Cisl Annamaria Furlan ha espresso il suo punto di vista in una nota: “E’ un Def troppo debole su crescita, riforma fiscale, investimenti. È un fatto sicuramente positivo che si sia sterilizzato l’aumento dell’Iva e che si rilanci la lotta all’evasione fiscale, come aveva richiesto anche la Cisl. Ma il Def non contiene quella discontinuità nella politica economica che ci aspettavamo e che serve urgentemente al paese sul piano della 

piazza san giovanni Roma

Sostieni anche tu la nostra mobilitazione!

crescita, degli investimenti, dello sblocco delle infrastrutture, della riduzione delle tasse sui redditi da lavoro e da pensione. Manca insomma quella svolta che il sindacato unitariamente auspica da più di un anno nella politica economica”.
Secondo Furlan è insufficiente la prevista riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori e nel documento non c’è riferimento alle risorse per rinnovare i contratti pubblici. Inoltre, manca qualsiasi accenno alla necessaria rivalutazione delle pensioni di milioni di persone anziane, così come non ci sono novità sulle politiche attive del lavoro e degli ammortizzatori sociali.
“Ci aspettiamo ora l’apertura di un confronto costruttivo con il Presidente del Consiglio su tutti i provvedimenti che confluiranno nella legge di bilancio – dichiara Furlan – Lo diremo con forza la prossima settimana ad Assago, quando incontreremo unitariamente migliaia di nostre delegate e delegati”.

Categoria: , , , ,