Primo maggio 2021, Festa dei Lavoratori, “L’Italia si cura con il lavoro”

mercoledì 28 aprile 2021 / Focus

“L’Italia si cura con il lavoro”,  Cgil Cisl Uil per la Festa dei lavoratori del 2021 ribadiscono con forza che la ripartenza in sicurezza per il nostro Paese è possibile.

In una fase difficile della vita del Paese, in cui c’è bisogno di ripartire nel segno dell’unità, della responsabilità e della coesione sociale, Cgil, Cisl, Uil vogliono ribadire unitariamente il valore della centralità del lavoro, per ricostruire su basi nuove il nostro Paese ed affrontare con equità e solidarietà le gravi conseguenze economiche e sociali della pandemia. Il 2021 continua ad essere colpito dall’emergenza sanitaria che già lo scorso anno ha messo tutti a dura prova. Qualcosa però sta cambiando con la campagna vaccinale che rappresenta anche il simbolo della speranza che ci permetterà di poter uscire da questa calamità. Ripartire in totale sicurezza, consapevoli che il lavoro e il vaccino sono l’unica medicina possibile per poter garantire un futuro migliore

Considerata la situazione bisogna recuperare gli aspetti di coesione sociale per riuscire a far ripartire il motore economico e sociale, ci auguriamo, nonostante la difficile situazione, che si possa tornare al più presto alla normalità.

Anche per quest’anno ad Alessandria non si potrà svolgere il tradizionale corteo per le vie della città. Tuttavia, sabato 1° maggio, la tradizionale Festa dei lavoratori – organizzata ogni anno da Cgil, Cisl e Uil – sarà celebrata ugualmente, attraverso un videomessaggio dei tre Segretari Confederali di Alessandria, Marco Ciani (CISL), Franco Armosino (CGIL), Aldo Gregori (UIL). Il video sarà trasmesso sabato 1° maggio alle ore 10:05 dopo il TG nazionale sul canale 654 del digitale terrestre e in streaming su www.radiogold.it; alle ore 12:30 sulla pagina Facebook di Radio Gold.

Anche ad Asti, Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di celebrare a distanza la Festa dei lavoratori con un dibattito on line dei tre Segretari Generali, Marco Ciani (CISL), Luca Quagliotti (CGIL) e Armando Dagna (UIL). L’evento si potrà seguire a partire dalle ore 11 di sabato sulla pagina Facebook de “La Nuova Provincia” con la moderazione della giornalista Elisa Ferrando e curato a livello tecnico da Davide Chicarella e Maria Grazia Billi  Si parlerà di proposte e progetti per il futuro della città e della provincia, con al centro il lavoro; è previsto anche un intervento del sindaco di Asti, Maurizio Rasero e del presidente della Provincia Paolo Lanfranco.

«Parafrasando lo slogan di questo Primo Maggio – commenta Marco Ciani – penso di poter dire che i mali delle Province di Asti e Alessandria si curano anche con il lavoro. Abbiamo vissuto un anno terribile ma, se vogliamo che la sofferenza di questo periodo non vada sprecata, è necessario che le forze sane (politiche, sociali ed economiche) si impegnino per far ripartire il territorio».

Categoria: