Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

PRIMO PIANO

  • Energia e Petrolio: siglata l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto 2016-2018. L'aumento nel triennio è di 97 euro


    Angelo Colombini FemcaDopo 13 mesi di trattative, nel tardo pomeriggio del 25 gennaio, tra Confindustria-Energia e i sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil è stata siglata a Roma l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto di lavoro 1 gennaio 2016 – 31 dicembre 2018 del settore energia e petrolio (più di 37.000 i lavoratori interessati, dipendenti da 34 imprese, tra cui il Gruppo Eni, Snam Rete Gas, Saipem, Shell, Esso, Api, ecc.), scaduto il 31 dicembre 2015.
    L'intesa sottoscritta - che sarà sottoposta alle assemblee dei lavoratori per l'approvazione - prevede un aumento medio complessivo (minimi, produttività, welfare) di 97 euro. L'aumento medio sui minimi di 70 euro (cat 4.3) è distribuito in due tranche: 1 febbraio 2017, 35 euro; 1 maggio 2018, 35 euro.Leggi tutto...

  • FCA: a Torino la due giorni di confronto tra vertici e rappresentanze sindacali europee del Gruppo


    fiat enti centraliAl via oggi a Torino presso il Centro dei Congressi del Lingotto la due giorni di confronto tra le rappresentanze sindacali europee dei lavoratori FCA e la direzione FCA. Al centro degli incontri, che vedranno la presenza di oltre 12 paesi dei siti europei di FCA, ci sarà la situazione, economica, occupazionale dei vari stabilimenti del gruppo FCA in Europa.
    La delegazione sindacale della FIM-CISL è rappresentata dai componenti del CAE, accompagnati dal segretario nazionale Ferdinando Uliano, responsabile del settore auto.

  • Firmato il contratto per i lavoratori del settore elettrico: l’aumento è di 105 euro


    reti elettricheAncora una volta i lavoratori elettrici, dopo una trattativa lunga e complessa, riescono ad ottenere un degno rinnovo contrattuale, che lascia quasi del tutto intatte le tutele normative e ottiene un aumento che garantisce, in maniera positiva, il potere d’acquisto dei salari. Alle ore 5.00 di questa mattina, le Segreterie Nazionali FILCTEM-FLAEI-UILTEC, coadiuvate dalla Delegazione Trattante, hanno siglato l’ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro che si applica ai 53.000 lavoratori e lavoratrici del Settore Elettrico.Gli aumenti complessivi ammontano a 105 Euro così suddivisi:70 Euro sui minimi (35 Euro da febbraio 2017 e 35 Euro da aprile 2018); 490 Euro sulla Produttività (210 Euro per il 2017 e 280 Euro per il 2018). Alla fine della vigenza contrattuale i 20 Euro/Mese della Produttività passeranno sui minimi se l’inflazione rimane stabile o aumenta rispetto al 2,7% previsto; in caso contrario tale cifra resterà “una semper” nelle quote di Produttività.

    Leggi tutto...
  • FCA, Uliano (Fim): ai lavoratori 307 euro mensili e 1.230 euro di premio annuo, più investimenti e lavoro


    UlianoIl segretario nazionale della Fim, Ferdinando Uliano interviene su Fca in Italia. "Grazie alla nostra azione contrattuale in FCA - dichiara Uliano - abbiamo portato investimenti, lavoro e rinnovato il contratto e ridato una prospettiva all’intero settore dell’automotive nel nostro Paese. Questo ha significato salvare gli stabilimenti italiani e l’occupazione, quando nessuno ci credeva, portando la produzione dalle 595.000 vetture (considerando anche Fiat Professional) del 2013 ad oltre 1 milione del 2016. Tutto questo ha permesso, non solo la riduzione dell’uso della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà (da 40% nel 2012-2013 a meno del 8 % nel 2016), ma anche l’assunzione di oltre 3 mila lavoratori a tempo indeterminato nel 2015 e altri 1200 in corso di assunzione nel sito di Cassino per il progetto Alfa Romeo". Uliano dice anche che "l’unica cosa di cui è stata capace la Fiom in questi anni è stata quella di aver portato FCA fuori dal contratto di Federmeccanica con le proprie azioni giudiziarie di contrasto agli accordi di Pomigliano e Mirafiori, grazie ai quali, noi invece abbiamo ridato un futuro ai lavoratori di FCA in Italia".

    Leggi tutto...
  • Lavoro: Cisl riunisce giovedì 26 gennaio mondo cattolico e studiosi su "Manifesto"


    A.M Furlan Seg Gen CislPer la persona, per il lavoro": è questo il titolo dell'iniziativa organizzata dalla Cisl il prossimo 26 gennaio a Roma presso l'Auditorium di via Rieti con inizio alle ore 9,30 nella quale la Confederazione di Via Po illustrerà il proprio "Manifesto" sui temi del lavoro e a favore dell'occupazione. La Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan incontrerà i giornalisti presenti alle ore 10,00 per una breve conferenza stampa sull'iniziativa.
    Il convegno che sarà aperto dalla relazione del Segretario confederale Gigi Petteni, Responsabile del mercato del lavoro, vedrà la partecipazione di importanti esponenti del mondo cattolico: Mons. Fabio Longoni, Direttore Ufficio Nazionale per i problemi del lavoro della CEI, Roberto Rossini, Presidente nazionale ACLI, Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà, Franco Riva, Ordinario di Etica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. I lavori saranno conclusi dalla Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. Il convegno sarà interamente trasmesso in streaming su sul sito della Cisl e su www.labortv.it.

    In allegato il programma dell'iniziativa

     

CISL pensioni web2
Stampa

Le conclusioni del segretario regionale Ferraris al seminario della Cisl Cuneo sulle pensioni

Venerdì, 27 Gennaio 2017 - Focus

Un ampio stralcio dell'intervento conclusivo del segretario generale Cisl Piemonte, Alessio Ferraris, al seminario di approfondimento sulle pensioni con il responsabile nazionale Cisl Dipartimento Previdenza, Angelo Marinelli e il segretario Cisl Cuneo, Massimiliano Campana.

Stampa

Cuneo, venerdì 27 gennaio seminario di approfondimento sulle pensioni con Campana, Marinelli e Ferraris

Giovedì, 26 Gennaio 2017 - Focus

Alessio Ferraris in ufficioSi svolgerà domani, venerdì 27 gennaio, dalle ore 9 alle ore 13,30, nella Sala Einaudi del Centro Incontri della Provincia, in corso Dante 41, a Cuneo, il seminario di approfondimento sulla riforma delle pensioni, organizzato dalla Cisl di Cuneo. All'evento partecipano il segretario generale della Cisl di Cuneo, Massimiliano Campana, il coordinatore del Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco, Previdenza e Riforme Istituizonali, Angelo Marinelli e il segretario generale della Cisl Piemonte, Alessio Ferraris.      

Stampa

Riunito a Torino il Comitato Esecutivo Cisl Piemonte

Giovedì, 26 Gennaio 2017 - Focus

Ferraris Comitato Esecutivo CislSi è svolta nella sede regionale della Cisl, in via Sant’Anselmo a Torino, la riunione del Comitato Esecutivo della Cisl Piemonte. All’ordine del giorno la situazione politico-sindacale e l’approvazione del bilancio preventivo 2017. Nella sua relazione introduttiva, il segretario generale della Cisl Piemonte, Alessio Ferraris, si è soffermato sull’attualità politico-sindacale che vede la Cisl impegnata nella fase due sulla previdenza, i rinnovi dei contratti, a partire dai settori del pubblico impiego, e la partita del fisco. “Con il nostro congresso alle porte – ha sottolineato Ferraris – vogliamo rimettere al centro, insieme a Cgil e Uil, nel rapporto con il governo la partita del fisco che per noi rappresenta la vera leva di sviluppo del Paese. Mettendo mano al Fisco si può dare ossigeno alle buste paga di lavoratori e ai pensionati e al sistema delle imprese”.

Stampa

Filo Diretto n.67

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 - Attualità

In allegato il n.67 di Filo Diretto, la Newsletter della Fnp Cisl Piemonte.

Allegati:
Scarica questo file (Filo diretto N°67.pdf)Filo diretto N°67.pdf[ ]804 kB
Stampa

La crisi della MPT di Pinerolo: la preoccupazione e l’amarezza dei lavoratori

Martedì, 24 Gennaio 2017 - Focus

maccariGiovedì 26 gennaio 2017 le Organizzazioni sindacali incontreranno alle ore 12:00, in Regione, l’Assessore al Lavoro ed il Commissario. Si terrà un presidio dei lavoratori davanti ai cancelli (Via Martiri del XXI n. 76, Pinerolo) e poi sotto la Regione (Via Magenta 12, Torino). “Giovedì mattina - dichiara Bruno Bonetto, RSU FIM CISL di PMT –già a partire dalle 7:30 i lavoratori PMT saranno davanti agli ingressi dell’Azienda, in presidio, in attesa di recarsi a Torino per l’incontro in Regione, per cercare di ottenere qualsiasi tipo di ammortizzatore sociale che consenta alle famiglie di sopravvivere in attesa di conoscere il proprio destino. Alcuni lavoratori indosseranno dei cappucci bianchi come simbolo dei nuovi fantasmi della società; dietro queste maschere però ci sono persone in carne ed ossa, con famiglie che sono già allo stremo e si troveranno inevitabilmente in situazioni drammatiche. I lavoratori PMT chiedono alla cittadinanza di Pinerolo un sostegno anche solo morale. L’invito che faccio ai nostri concittadini – prosegue Bonetto- è di recarsi dai lavoratori giovedì mattina per non farli sentire soli e abbandonati al proprio destino.

Stampa

A “lezione di sindacato” con gli studenti dell'Istituto Universitario Salesiano di Torino

Giovedì, 26 Gennaio 2017 - Focus

Lo Bianco con gli studentiCenni sulla storia della Cisl e del movimento sindacale, il testo Unico sulla Rappresentanza, gli elementi fondamentali del contratto di lavoro e le prospettive delle nuove relazioni industriali: questi i temi al centro della lezione che il segretario generale della Cisl Torino-Canavese, Domenico Lo Bianco, ha tenuto agli studenti del corso di Laurea Magistrale in Psicologia del Lavoro, delle Organizzazioni e della Comunicazione della Iusto, Istituto universitario salesiano di Torino, aggregato alla Facoltà di Scienze dell’Educazione Università Pontificia Salesiana.
Invitato dal professore Guido Olivero, docente di diritto sindacale presso la stessa Università, Lo Bianco ha ripercorso le tappe principali del movimento sindacale in Italia, spiegando agli studenti i valori e le idee della Cisl.

Stampa

Il 27 e 28 gennaio sciopero nazionale dei lavoratori del gruppo Carrefour

Martedì, 24 Gennaio 2017 - Focus

CarrefourIl 20 gennaio, a Bologna, si è svolto l'incontro tra il Gruppo Carrefour e le Segreterie Nazionali di Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS. La Multinazionale ha annunciato una ristrutturazione che coinvolgerà 500 lavoratori dichiarati in esubero e, in aggiunta, la chiusura dei punti vendita di Borgomanero, Trofarello e Pontecagnano. Sono state inoltre anticipate dall’azienda una serie di esigenze organizzative che implicherebbero un ulteriore e grave peggioramento delle condizioni di lavoro per i dipendenti della società. Le argomentazioni dell'impresa hanno portato ad evidenziare rilevanti problematiche sugli andamenti aziendali, quali il fatturato, il costo del lavoro e la redditività dell'anno. Gli ipermercati risultano particolarmente penalizzati.

LOCANDINE

  • Sciopero 13 Gennaio 2017


    Volantino Sciopero 13 Gennaio 2017
  • 25 Novembre 2016 - Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne


    25 novembre 2016 donne 0001
  • Pensioni - Ecco l'accordo del 28 settembre 2016


    ACCORDO PENSIONI0001

  • Questi i risultati ottenuti


    volantino



  • Fondo di solidarietà per le popolazioni centro Italia


    fondo di solidarietà per le popolazioi centro Italia
  • 6 Febbraio 2017 Giornata Mondiale contro le Mutilazioni Genitali Femminili



    6 Febbraio 2017


ADERISCI ALLA CISL

BannerConvenzioni

NEWSLETTER

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
unipol 2012b
obr
LOGO ED

ARCHIVIO WEB

document-archive-icon
vivace logo
® CISL PIEMONTE - Via Sant'Anselmo 11 - 10125 Torino Tel. (011) 6548297 - Fax (011) 6504531   |   Contenuti a cura di Rocco Zagaria