Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

PRIMO PIANO

  • La Cisl ricorda Aldo Moro, uomo del dialogo e della coesione nazionale


    Aldo Moro"La Cisl ricorda oggi, a cento anni dalla sua nascita, la figura esemplare di Aldo Moro, barbaramente assassinato dalle Brigate Rosse nel 1978". Lo sottolinea in una nota sulla Pagina Facebook la Confederazione di via Po in occasione del centenario della nascita dello statista pugliese. "Uomo del dialogo e della solidarieta' nazionale, Aldo Moro e' stato un vero statista, un punto di riferimento culturale ed un interlocutore costante della Cisl durante la sua lunga attivita' accademica e parlamentare. Moro e' stato una figura simbolo di una stagione politica. La sua vita, i suoi scritti ed il suo impegno nelle istituzioni democratiche erano sempre profusi per la ricerca della coesione sociale e della mediazione in una epoca difficile caratterizzata dalla guerra fredda e dalla minaccia del terrorismo.

    Leggi tutto...
  • Terremoto: Siamo sulla strada giusta


    Terremoto amatrice"Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Commissario del Governo per la ricostruzione, Vasco Errani, in conferenza stampa oggi sul terremoto che ha colpito l' Italia centrale lo scorso 24 agosto, ci fanno ben sperare, sono tutte condivisibili e fondamentali per passare da una gestione delle emergenze ad una politica di prevenzione strutturata e di reale messa in sicurezza del territorio". Lo dichiara in una nota il Segretario Confederale della Cisl, Giovanni Luciano. "La Cisl- continua Luciano- ha chiesto da tempo ed inserito questo tipo di interventi 'mirati' nella sua posizione inviata al Governo su 'Casa Italia'. Ben venga questo decreto annunciato per il 3 ottobre che può di sicuro essere la base per una futura legge quadro sulla gestione della messa in sicurezza del territorio e sulla prevenzione.

    Leggi tutto...
  • Fertility day, Cisl: "Serve tavolo serio di confronto su natalità e conciliazione lavoro-famiglia"


    LorenzinHa fatto bene il Ministro della salute Lorenzin a ritirare gli infelici opuscoli pubblicitari sul Fertility day. Ma sul tema della natalità e della conciliazione tra famiglia e lavoro occorre aprire ora una discussione seria attraverso un Tavolo di confronto tra Governo e parti sociali, al fine di coordinare una politica per la famiglia ed interventi ed azioni a 360 gradi capaci di rilanciare la natalità e la genitorialità oltre gli slogan e senza strumentalizzazioni". Lo sostiene la responsabile del Dipartimento donne della Cisl, Liliana Ocmin. "Il problema della bassa natalità nel nostro Paese esiste da anni. Nel 2015 sono nati in Italia appena 485 mila bambini, il dato più basso mai raggiunto in precedenza, con una media di 1,37 figli per donna.

    Leggi tutto...
  • Industria 4.0, Cisl: “Bene insediamento cabina di regia”


    industria 4.0"Incontro al Mise positivo: finalmente si parla di investimenti e di un progetto di industria per il Paese che è quello che da tempo la Cisl chiede e che appare decisivo per dare forza alla crescita ed alla ripresa del lavoro". Lo dichiara il Segretario Confederale della Cisl, Giuseppe Farina al termine della cabina di regia che si e' tenuta questa mattina al Mise su Industria 4.0. "È condivisibile il metodo di ascolto scelto e le traiettorie di investimento indicate nel progetto a sostegno dell’innovazione tecnologica e digitale delle imprese, della ricerca, dello sviluppo e diffusione delle competenze e delle infrastrutture della banda larga.

    Leggi tutto...
  • Lavoro, Cisl: far costare meno quello stabile e ricondurre i voucher alle sole attività occasionali


    lavoro generico. jpeg"I dati diffusi in queste ore dall’Osservatorio Precariato dell’Inps confermano quanto già emerso una settimana fa da quelli diffusi dal Ministero del Lavoro, trattandosi di dati che vanno a misurare i nuovi contratti di lavoro stipulati nel periodo di riferimento, vale a dire le nuove assunzioni. E questi dati parlano chiaro: il totale delle nuove assunzioni nei primi 7 mesi del 2016 è in calo del 10% sul totale delle nuove assunzioni nello stesso periodo del 2015, ma se si osservano le sole assunzioni a tempo indeterminato, il calo è del 33%”. Lo sostiene in una nota il Segretario Confederale della Cisl Gigi Petteni.Leggi tutto...

Stampa

Asti. "Riattivare il Tavolo per lo Sviluppo". Troppi settori in difficoltà, pochi i segnali di ripresa per l'occupazione

Lunedì, 26 Settembre 2016 - Focus

asti con stampa crisiUn calo del 12% di procedure d'assunzione confrontando il  primo semestre 2015 con lo stesso periodo del 2016, -29% sui contratti a tempo determinato, -10% su quelli a tempo determinato. Un mercato del lavoro "drogato"  dagli incentivi per la decontribuzione per i nuovi assunti introdotti dal Governo nel 2015, che quest'anno, con la riduzione degli importi,  hanno invece invertito la rotta evidenziando un calo del lavoro stabile ed un'esplosione del precariato.
Trentotto le richieste di licenziamento di lavoratori arrivate alla Direzione Territoriale del Lavoro astigiana al primo settembre di quest'anno, sessant'otto quelle registrate nel 2015 per "motivi economici".

Stampa

Frontalieri, dal Canton Ticino l’ennesimo segnale di insofferenza

Lunedì, 26 Settembre 2016 - Focus

FRONTALIERIVerbania. “Serve una regia sia a livello istituzionale, tra Regione Piemonte e Lombardia, sia a livello sindacale per disinnescare le ‘mine di insofferenza’ contro i lavoratori frontalieri italiani. Solo attraverso una maggiore collaborazione tra i soggetti che si occupano di mercato del lavoro nei due Paesi (Svizzera e Italia) è possibile depotenziare le crescenti spinte nazionaliste e arginare gli effetti negativi sull’economia di entrambi i Paesi”.
Questo il commento del segretario generale della Cisl Piemonte Orientale, Luca Caretti, all’indomani dell’ennesima stretta sui lavoratori italiani nel referendum antifrontalieri del Canton Ticino con l’approvazione, avvenuta con il 58% dei voti su un’affluenza generale del 45%, dell’articolo costituzionale “Prima i nostri” che sancisce la precedenza nelle assunzioni della manodopera locale rispetto a chi viene da fuori.

Stampa

Ambulanti, quale futuro? Le richieste della Fivag-Cisl

Venerdì, 23 Settembre 2016 - Focus

ambulantiLa FIVAG, Federazione Italiana Venditori Ambulanti aderente alla Felsa Cisl, chiede al Ministero dello Sviluppo Economico di escludere le aree pubbliche destinate all'attività commerciale dall'applicazione della direttiva Bolkestein e propone l'attivazione di un tavolo di concertazione con le parti sociali per discutere del futuro dei lavoratori impegnati nel settore. Di questo si è discusso nel colloquio informale di questa mattina, avvenuto nella sede Cisl di via Madama Cristina 50, a Torino, tra i segretari Cisl Torino-Canavese e Fivag Cisl, Domenico Lo Bianco e Denis Gambino.
In allegato il volantino con le osservazioni e le richieste della Fivag Cisl

Allegati:
Scarica questo file (Volantino Piemonte.pdf)Volantino Piemonte.pdf[ ]437 kB
Stampa

Filo Diretto n.60

Giovedì, 22 Settembre 2016 - Attualità

In allegato il n.60 di Filo Diretto, la Newsletter della Fnp Cisl Piemonte.

Allegati:
Scarica questo file (Filo diretto N°60.pdf)Filo diretto N°60.pdf[ ]769 kB
Stampa

Piemonte, il rapporto Unioncamere sull'industria manifatturiera nel II trimestre 2016

Lunedì, 19 Settembre 2016 - Focus

piemonteNell’ambito della consueta collaborazione tra Unioncamere Piemonte, Confindustria Piemonte, Intesa Sanpaolo e UniCredit per il monitoraggio della congiuntura economica piemontese, Unioncamere Piemonte diffonde oggi i dati della 179ª “Indagine congiunturale sull’industria manifatturiera” realizzata in collaborazione con gli Uffici studi delle Camere di commercio provinciali. La rilevazione è stata condotta nel mese di luglio 2016 con riferimento ai dati del periodo aprile-giugno 2016 e ha coinvolto 1.212 imprese industriali piemontesi, per un numero complessivo di 93.149 addetti e un valore pari a circa 53 miliardi di euro di fatturato. Nel II trimestre 2016 la produzione industriale regionale ha fatto registrare una crescita dell’1,5% rispetto all’analogo periodo del 2015, frutto di andamenti positivi realizzati in tutti i principali settori e nella maggior parte delle realtà territoriali. Il risultato del periodo aprile-giugno 2016, che segue la crescita del 2,2% manifestata nel I trimestre dell’anno, appare ancora più significativo se si tiene conto del fatto che la variazione è stata calcolata rispetto al II trimestre 2015, periodo in cui la produzione cresceva già del 2,2%.

Stampa

Borsa di studio per studenti meritevoli della Cisl Scuola Alessandria-Asti

Venerdì, 23 Settembre 2016 - Focus

Cisl Scuola Asti.jpegSi è svolta mercoledì 21 settembre la cerimonia di consegna della borsa di studio a favore di studenti meritevoli, figli degli iscritti Cisl Scuola Alessandria-Asti. La borsa di studio del valore di 750 euro è stata assegnata a uno studente di Nizza Monferrato, Diego Bosca, che ha concluso l’esame di Maturità con la votazione di 100/100. Dopo il diploma presso l’Istituto di Istruzione Superiore Nicola Pellati, Diego frequenterà i corsi di studio della facoltà di Scienze e Tecnologie Informatiche.

Stampa

Al via il percorso formativo sulle zone dell’Area metropolitana Torino-Canavese

Domenica, 18 Settembre 2016 - Focus

Corso formazione zone torinoDopo il Canavese - che ha già ultimato il suo percorso (da febbraio ad aprile), anche per le cinque zone dell’Area metropolitana, ha preso il via il progetto formativo: “Conoscere, Condividere, Promuovere”, promosso dall’Usr Cisl Piemonte e dall’Ust Torino Canavese.
Le zone interessate sono quelle di Pinerolo; Moncalieri (insieme a Orbassano, Carmagnola, Chieri, Nichelino); Chivasso (con SettimoTorinese, Ciriè, Valli di Lanzo e Venaria); Cascine Vica (con tutta la Val Susa) e di Torino città che comprende Torino Nord e Torino Sud. “La formazione per le zone sindacali territoriali – spiega il segretario organizzativo dell Cisl Torino Canavese, Aldo Blandino – continua ad essere di vitale importanza per la Cisl e per tutti i luoghi del territorio. È indispensabile continuare questo processo di riorganizzazione, puntando sui territori/zone e i luoghi di lavoro, con l’obiettivo di rivitalizzare le sedi, l’appartenenza e il proselitismo”. Ogni singolo corso sarà strutturato in quattro moduli e preceduto da un colloquio orientativo con lo staff di formatori e la segreteria Ust. Il percorso, avviato il 12 settembre a Pinerolo si conluderà a dicembre 2016.

LOCANDINE

  • Referendum sulle Riforme Costituzionali


    Locandina Referendum
  • Questi i risultati ottenuti


    volantino



  • 1 maggio 2016


    foto collage

  • Fondo di solidarietà per le popolazioni centro Italia


    fondo di solidarietà per le popolazioi centro Italia

ADERISCI ALLA CISL

BannerConvenzioni

NEWSLETTER

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
unipol 2012b
obr
LOGO ED

ARCHIVIO WEB

document-archive-icon
® CISL PIEMONTE - Via Sant'Anselmo 11 - 10125 Torino Tel. (011) 6548297 - Fax (011) 6504531   |   Contenuti a cura di Rocco Zagaria